La Nuova Sardegna

Lutto

È morto Luigi Berlinguer, ex ministro dell’Istruzione

È morto Luigi Berlinguer, ex ministro dell’Istruzione

Sassarese, cugino di Enrico, storico leader del Partito Comunista Italiano, è stato deputato ed europarlamentare, viveva da anni a Siena

01 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari L’ex ministro dell’Istruzione, ex deputato ed ex europarlamentare Luigi Berlinguer si è spento oggi, mercoledì 1 novembre, all’età di 91 anni. Sassarese, ma da anni residente a Siena, dove aveva svolto per tanti anni il ruolo di docente universitario e rettore, era cugino di Enrico Berlinguer, storico leader del Partito Comunista Italiano. Domani mattina, nell’aula magna storica dell’università di Siena, sarà allestita la camera ardente.

L’ultima intervista rilasciata alla Nuova Sardegna

L’esperiena politica Luigi Berlinguer fu deputato, eletto con il Pci, dal 1963 al 1968. Nel 1993 accettò la designazione a ministro dell'Università e della ricerca scientifica offertagli dal presidente del Consiglio dei ministri Carlo Azeglio Ciampi. Ma si dimise immediatamente dall'incarico, insieme al collega Vincenzo Visco, per sopravvenute difficoltà politiche. Nel 1994 si candidò alla Camera come capolista progressista nella circoscrizione della Toscana e venne eletto. Ricandidatosi nel 1996, venne eletto nel collegio di Firenze. Dal 1996 al 1998 assunse nel primo governo di Romano Prodi la guida del Ministero della pubblica istruzione e, ad interim, di quello dell'Università e della ricerca scientifica e tecnologica, per proseguire nei successivi governi sino al 2000 come ministro della Pubblica istruzione. Nell'aprile del 2009, all'età di 77 anni, accettò la candidatura al Parlamento europeo per il PD come capolista per la circoscrizione Nord Est, venne eletto e restò in carica fino al 2014.

In Primo Piano
La testimonianza

«Sfinito dopo 10 ore di fuoco», Franco Casula a Orotelli racconta la guerra impari dei Forestali

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative