La Nuova Sardegna

L’avviso

Allerta meteo per vento, mareggiate e temporali

Allerta meteo per vento, mareggiate e temporali

La protezione civile segnala condizioni avverse tra la sera del 21 e la mezzanotte del 22 novembre

21 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Le regioni costiere della Sardegna saranno interessate da forti venti da nord ovest in rapida rotazione da nord est, con rinforzi di burrasca sulla Sardegna orientale a partire dalle coste della Gallura, con mareggiate. La protezione civile ha diramato una allerta meteo che partrà dalle 21 di oggi, martedì 21, alla mezzanotte di domani, 22 novembre. Si prevedono precipitazioni a partire dal settore nordoccidentale, dove raggiungeranno cumuli moderati, per poi estendersi e intensificarsi sulla Sardegna nord orientale e successivamente anche su quella sudorientale dove si attendono piogge molto abbondanti. Possibili temporali sulla Sardegna orientale da isolati a sparsi di forte intensità.

In caso di vento e mareggiate la protezione civile raccomanda: «Massima prudenza se ci si trova alla guida di un’automobile o di un motoveicolo in quanto, specie in presenza di forti raffiche laterali, esse tendono a far sbandare il veicolo; prestare particolare attenzione nei tratti stradali più esposti, come quelli all’uscita dalle gallerie e sui viadotti. Inoltre è opportuno evitare la circolazione con mezzi telonati e caravan. Sulle zone costiere, alla forte ventilazione è associato il rischio mareggiate, in particolare se il vento proviene perpendicolarmente rispetto alla costa. Per questo: prestare la massima cautela nell’avvicinarsi al litorale o nel percorrere le strade costiere evitando la sosta sulle strutture esposte a mareggiate. Evitare la balneazione e l’uso delle imbarcazioni». mentre in caso di pioggia e temporali, la raccomandazione è: «Massima prudenza se ci si trova alla guida di un'automobile o di un motoveicolo; evitare i passaggi in sottovie e sottopassi, in quanto potrebbero allagarsi anche repentinamente. Inoltre è opportuno moderare la velocità del mezzo a causa della ridotta visibilità e dell'asfalto reso scivoloso dalla pioggia, allungandosi in tal modo gli spazi di frenata. Effettuare una sosta in piazzola o in luogo sicuro durante le fasi più intense dell'evento».

In Primo Piano
Trasporti

Il volo Napoli-Alghero cancellato nella notte, Ryanair lascia i passeggeri a terra

di Enrico Carta
Le nostre iniziative