La Nuova Sardegna

Feste e polemiche

Carissimo Capodanno: la spesa di Cagliari ora supera il milione

Marco Mengoni
Marco Mengoni

La consigliera Marzia Cilloccu: «Scelta inopportuna»

09 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Caro San Silvestro. Anzi, carissimo. L’affetto per l’ultimo dell’anno, però, non c’entra nulla. Infatti, sono finiti sotto osservazione i preventivi di spesa per l’ultimo capodanno, discretamente lievitati. Il costo dei festeggiamenti per il Capodanno 2024 a Cagliari è passato da 700mila euro a più di un milione secondo gli stanziamenti nei capitoli di spesa delle attività di sviluppo e valorizzazione della Cultura, deliberati dalla giunta Truzzu per il concerto della notte di San Silvestro. «Non c’è limite al peggio – afferma Marzia Cilloccu, capogruppo di Orizzonte comune in consiglio comunale a Cagliari –. Spendere così tanti soldi pubblici per organizzare il concerto di Capodanno a Cagliari non solo non è necessario, ma è inopportuno. Si possono organizzare i festeggiamenti per San Silvestro con le somme a disposizione nel bilancio comunale, senza utilizzare come è accaduto nel 2023, i proventi dell’imposta di soggiorno introdotta nel 2021, o senza mettere le mani in tasca ai cittadini e cittadine per ottenere i 250mila euro richiesti alla Regione per il Capodanno 2024, soprattutto in un periodo di grandi difficoltà economiche come quello che stiamo vivendo, fra guerre in corso e post pandemia, con le attività dei commercianti messe in ginocchio dall’apertura in contemporanea dei tanti cantieri in città con cui sono costretti a convivere da mesi, stremati dai lavori e dagli affari drasticamente calati e ancora in attesa di sgravi fiscali».

Tanti soldi per un unico spettacolo mentre gli operatori culturali attendono gli incrementi dei contributi per le attività svolte tutto l’anno. «Sono stati bocciati emendamenti che proponevano l’incremento delle risorse a copertura dei contributi per attività svolte tutto l’anno che poteva avere un senso prelevare da quel capitolo di spesa», aggiunge Cilloccu.

Un maxi-evento, dunque, che si poteva realizzare senza ritardi organizzativi e con lo stesso budget degli anni precedenti all’insediamento del sindaco Truzzu e della sua giunta. Con meno di 300mila euro, la giunta precedente ha accompagnato i festeggiamenti del Capodanno a Cagliari del 2018 e 2019 con artisti come Malika Ayane e i Subsonica, ma anche musica e concerti organizzati nelle diverse piazze. «A supporto degli eventi inoltre veniva organizzata per tempo una strutturata campagna di comunicazione anche sulle principali testate nazionali. Due grandi concerti e altri spettacoli diffusi fra Pirri e le piazze del centro storico che hanno registrato una straordinaria affluenza di pubblico e ingaggiati, soprattutto, attraverso operatori e operatrici culturali sardi assegnatari di un bando pubblico dell’assessorato al turismo. I Comuni sardi che hanno già scelto da tempo gli artisti per il Capodanno 2024 e hanno riempito gli alberghi e B&b ringraziano, le strutture ricettive e gli esercenti di Cagliari un po’ meno», conclude la consigliera comunale.
 

Elezioni regionali 2024
I risultati del voto

Ecco tutti i nomi dei nuovi consiglieri regionali eletti in Sardegna

Le nostre iniziative