La Nuova Sardegna

Trasporti aerei

Continuità: contributi diretti per under 26 e over 65, incentivi ai vettori per 20 nuove rotte

di Umberto Aime
Continuità: contributi diretti per under 26 e over 65, incentivi ai vettori per 20 nuove rotte

Ecco come dovrebbe funzionare: sconti da 25 sino a 75 euro a biglietto per i voli non in Ct1. La doppia operazione è stata finanziata con 25 milioni dalla Regione e quasi 10 dallo Stato

14 dicembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Di fatto quello sardo sarà un modello misto, prendendo di buono quanto altrove (Baleari e Corsica) pare funzioni. Alla continuità territoriale classica (verso Milano e Roma) l’assessorato ai trasporti ha affiancato due nuovi pilastri: gli aiuti diretti ai passeggeri, con un finanziamento iniziale intorno ai 5 milioni per arrivare a 10 regime, sono soldi dello Stato, e poi il pacchetto degli incentivi a favore delle compagnie aree per 20 nuove rotte, con in cassa i 25 milioni risparmiati dalla Regione con i bandi della Ct1, che tra l’altro scadrà il 26 ottobre del 2024. Come funzioneranno i due pilastri, che tra l’altro già avuto il benestare della Unione Europea?

Aiuti sociali A beneficiarne saranno gli under 26 anni e gli over 65, il 47 per cento dei sardi, su qualunque tratta ma escluse quelle in continuità territoriale che sono già scontate di per sé. Da oggi il contributo, che di fatto è uno sconto, è in vigore, anche se il rimborso non avverrà prima di febbraio, ma forse a gennaio. Innanzitutto, la tabella: il contributo diretto al passeggero sarà di 25 euro sui biglietti da 100 a 125 euro, di 50 su quelli da 125-175 e di 75 euro su quelli oltre i 175. Il contributo-rimborso per ogni sardo non potrà superare i mille euro l’anno e la sperimentazione durerà 12 mesi.

Come ottenerli  Da oggi (la delibera è stata approvata ieri) tutti i biglietti aerei – esclusi quelli verso Milano e Roma – dovranno essere conservati. Poi, a cavallo fra fine gennaio e febbraio, la Regione aprirà uno sportello telematico ed è in quel momento che ciascun passeggero dovrà caricare il documento d’identità, la copia o scannerizzazione dei biglietti e il conto corrente-bancario o la carta di credito/debito per l’accredito dei contributi. Semplice o complicato, il percorso scelto dall’assessorato? Bisognerà testarlo.

Nuove rotte Nella delibera c’è scritto che le nuove 20 rotte europee, forse anche extraeuropee, dovranno essere annuali e non stagionali, ma quelle ora solo estive potrebbero essere stabilizzate per 12 mesi. A individuare le tratte sarà un gruppo di studio formato dai direttori generali degli assessorati ai trasporti e al turismo, il direttore dell’Osservatorio per il turismo e quello del servizio “Continuità territoriale”. Per individuare le rotte migliori, sarà determinante il contributo delle associazioni e dei circoli degli emigrati sardi. I 25 milioni spalmati su tre anni saranno poi messi a bando – è all’incirca 1,2 milioni per ciascuna rotta – e permetteranno alle compagnie che si aggiudicheranno le singole tratte di abbattere del 50 per cento i costi aeroportuali. Di conseguenza, a quel punto, dovrebbero essere abbastanza più bassi anche i biglietti da e per Alghero, Olbia e Cagliari verso il Continente europeo.

La rabbia degli agricoltori

Il movimento dei trattori blocca il porto di Cagliari: «Basta con le prese in giro»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative