La Nuova Sardegna

Trasporti

Continuità a due velocità, anticipo del volo non garantito con Aeroitalia

di Claudio Zoccheddu
Continuità a due velocità, anticipo del volo non garantito con Aeroitalia

Su Olbia e Alghero è a pagamento. Irraggiungibile il call-center della compagnia. Arnaldo Boeddu, Filt Cigl: «I diritti dei residenti cambiano a seconda dell’aeroporto di arrivo»

04 marzo 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Sassari Una continuità territoriale a due velocità: garantita ed efficiente al sud, imprevedibile e trascurata al nord. Un tema che dovrà essere rivisto dalla nuova amministrazione regionale perché, oltre ai problemi che caratterizzano gli spostamenti aerei da e per l’isola durante i periodi di vacanza, alcune crepe del servizio sembrano ormai diventate strutturali anche quando i vettori attraversano i periodi meno “caldi” dell’anno. L’elenco, infatti, è lungo. La geolocalizzazione dell’imprevedibilità, invece, è precisa: chi viaggia dagli aeroporti di Alghero e Olbia, oltre ad avere meno a voli a disposizione, deve fare i conti anche con le variabili proposte da Aeroitalia.

La denuncia «Non è pensabile che i diritti dei residenti cambino se si atterra a Cagliari oppure ad Alghero e Olbia», attacca Arnaldo Boeddu, segretario generale della Filt Cgil Sardegna. Il sindacalista ha messo insieme una serie di differenze tra i voli operati da Ita Airways e quelli coperti da Aeroitalia: «Quando si vola su Elmas, per esempio, non si palesa alcun problema nel caso in cui un passeggero residente in Sardegna in viaggio con il biglietto in continuità territoriale decidesse di anticipare il volo di rientro. Analoga situazione, per contro, diventa un’impresa impossibile se si deve rientrare nell’isola passando dagli scali di Alghero e Olbia». L’anticipo del volo, sempre legata alla disponibilità dei posti, è un servizio che dovrebbe essere garantito e gratuito per i passeggeri della continuità territoriale imbarcati sui voli effettuati da Aeroitalia: «Quella di anticipare il volo è un’opzione possibile sino ad un’ora prima dall’orario previsto per il decollo. Ma per alcuni voli in continuità – aggiunge Boeddu – è invece impossibile, se non dopo il pagamento di 25 euro. È questo il costo dell’operazione che chiede la biglietteria di Fiumicino per il servizio di anticipo del volo che, invece, dovrebbe essere gratuita».

Se poi un passeggero dovesse decidere di affidarsi al call center della compagnia, dovrà mettere in conto una lunga attesa: «Rimane da risolvere il problema del call center a cui fa riferimento Aeroitalia, uno dei vettori che si è aggiudicato la gara su Roma e Milano da e per gli scali del nord Sardegna. È inammissibile ed inaccettabile quanto accade e come viene gestito questo servizio perché si rimane in attesa anche 25 minuti senza riuscire a parlare con un operatore, sebbene anche questo sia un servizio che i vettori che si aggiudicano la gara debbono garantire – continua Boeddu –. Prima che la stagione estiva entri nel vivo, sarebbe opportuno richiamare i vettori al rispetto di tutte le clausole previste dal bando. Spero anche in un intervento della presidente della Regione e del futuro assessore affinché i sardi possano avere gli stessi diritti e servizi su tutti i voli in continuità».

Orari variabili L’ultimo aspetto indicato dal sindacalista della Filt Cgil riguarda quello che accadrà nei prossimi mesi nello scalo di Alghero: «Dall’ 8 aprile e sino al 26 ottobre, il volo in continuità in partenza da Alghero per Roma slitterà, senza alcuna motivazione plausibile, dalle 11 alle 15. 20. Dal mese di giugno, invece, lo stesso volo partirà, sempre da Alghero, il venerdì alle 11.09 e la domenica alle ore 11.10. A mio avviso, questa continua modifica degli orari crea solo confusione a chi deve prenotare il volo – dice ancora Boeddu – e se non vi sono certezze, non solo sulle tariffe ma anche su orari e frequenze, non solo diventa impossibile affermare che questa sia una reale continuità territoriale ma non la si può neppure definite un servizio di trasporto aereo». Il balletto degli orari, per Aeroitalia, non è una novità. spesso il volo Alghero-Roma Fiumicino di metà mattina ha subito variazioni nell’orario di partenza, slittando al primo pomeriggio. Una situazione che, ovviamente, complica i programmi dei passeggeri.

Bassa valle del Coghinas

Invasi nell’occhio del ciclone: è scontro tra gli agricoltori e l’Enas

di Claudio Zoccheddu
Le nostre iniziative