La Nuova Sardegna

Politica

Nuova giunta regionale, vertice decisivo: Alessandra Todde convoca il Pd

Nuova giunta regionale, vertice decisivo: Alessandra Todde convoca il Pd

La delegazione punta a tre assessorati più la presidenza del Consiglio

28 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Il giorno della verità è arrivato per la giunta Todde. Oggi la presidente della Regione incontrerà i quattro delegati del Pd: Piero Comandini, Giuseppe Meloni, Roberto Deriu e Maria Francesca Fantato. Dopo questo faccia a faccia, che dovrebbe essere decisivo, Alessandra Todde dovrà per forza tirare le somme se, come annunciato, vuole presentarsi con i 12 assessori nella seduta inaugurale della legislatura.

Le ipotesi Dalla direzione regionale dell’altro giorno, a Oristano, la delegazione è uscita con il mandato di puntare a quattro assessorati più la presidenza dell’Assemblea. Però, stando alle indiscrezioni trapelate, il partito – che ha eletto 11 consiglieri il 25 febbraio – sarebbe disposto ad accettare anche tre deleghe. I nomi che circolano sono gli stessi da settimane: Giuseppe Meloni al bilancio, più forse la vicepresidenza della Regione, Anna Maria Busia agli affari generali, Cesare Moriconi o Matteo Muntoni all’ambiente e Piero Comandini per la presidenza del Consiglio regionale. Se invece dovesse passare l’ipotesi del quarto assessorato (la cultura?) in corsa potrebbero esserci anche Maria Francesca Fantato, Ivana Russu e Maria Del Zompo, che tra l’altro fanno parte della corrente di Sinistra, guidata dall’ex deputato Tore Cherchi. Comunque, al di là delle ipotesi, alla fine il Pd dovrebbe chiudere per quei tre assessorati. Anche se il dem Gianfranco Ganau sembra essere ancora in corsa per la delega alla sanità, nel caso in cui Alessandra Todde dovesse decidere – ma è improbabile – di non assegnarla a un manager esterno ai partiti. Infine, subito dopo, il Pd dovrà sciogliere anche il nodo dell’eventuale doppio incarico del segretario regionale Comandini nel caso in cui fosse eletto presidente del Consiglio. Incompatibilità che invece, secondo lo statuto interno, non riguarderebbe il presidente del partito, Giuseppe Meloni, se dovesse essere nominato assessore.

Nuovi bilaterali In questi giorni, Alessandra Todde ha incontrato, ancora una volta, gran parte del Campo largo. Il secondo giro di consultazioni è cominciato con la delegazione di Orizzonte comune, capeggiata dal consigliere regionale Franco Cuccureddu. Di sicuro la lista avrà un assessorato e dovrebbe essere il turismo. Proprio Cuccureddu si sarebbe candidato per questa delega, ma tutto dipenderà se parteciperà o meno alle elezioni amministrative di Castelsardo a giugno. Le altre opzioni sarebbero Carla Medau, ex sindaco di Pula, e la novità Gian Simona Tortu, assessore comunale al turismo a Porto Torres. Alessandra Todde ha poi incontrato la delegazione di «Uniti», composta dai tre neo consiglieri regionali Valdo Di Nolfo, Giuseppe Frau e Sebastian Cocco. Anche per loro dovrebbe esserci un assessorato (la cultura?) e la scelta potrebbe ricadere su Laura Caddeo. Il secondo giro di consultazioni dovrebbe concludersi sabato con RossoVerdi, Progressisti e Sinistra futura. (ua)

Turismo

L'assessore Franco Cuccureddu: la Sardegna vendiamola cara e diciamo grazie a chi spende 100 euro per una pizza

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative