La Nuova Sardegna

Rete Intrnet

Il piano Italia a 1 Giga va avanti spedito per mettere il turbo a 350mila immobili

Il piano Italia a 1 Giga va avanti spedito per mettere il turbo a 350mila immobili

Il lotto sardo è affidato a Tim: collegati già 80 Comuni, diventeranno 140 entro l’anno

01 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Chi vive nelle aree in cui sarebbe dovuta arrivare la “prima” banda ultra larga non deve disperarsi. In ballo, infatti, c’è il “Piano Italia a 1 Giga”, che sta correndo spedito verso la meta: portare la fibra ottica FTTH in oltre 350mila civici della Sardegna.

Questo grazie a fondi freschi del Pnrr che, a differenza del primo piano Infratel, prevede delle scadenze difficilmente prorogabili, pena la perdita dei fondi. Tim, in raggruppamento temporaneo d’impresa con FiberCop, l’azienda infrastrutturale del gruppo, si è aggiudicata 7 Lotti del bando per complessive 10 Regioni, tra cui la Sardegna.

Si tratta di un progetto ambizioso con tempi di attuazione stringenti che necessitano di piena integrazione e collaborazione di tutte le parti coinvolte e che, in particolare per l’isola, richiede maggiore sforzo e attenzione per le peculiarità del territorio e le dimensioni dell’intervento.

In Sardegna è prevista la realizzazione delle reti ultraveloci in tutti i 377 Comuni, grazie ad un investimento complessivo di circa 510 milioni di euro, di cui oltre 356 di contributo pubblico e circa 154 da parte di Tim, per la copertura in fibra ottica di oltre 350mila civici. Significa che la Sardegna è la regione con il più alto numero di civici da collegare in fibra tra tutte quelle appartenenti ai lotti che Tim si è aggiudicata nell’ambito del piano. Ad oggi i lavori sono già partiti in circa 80 Comuni, che diventeranno oltre 140 entro quest’anno e circa 270 a fine 2025. Il completamento del Piano è previsto entro giugno 2026. (s.sant.)

In Primo Piano
Elezioni comunali 

Ad Alghero prove in corso di campo larghissimo, ma i pentastellati frenano

Le nostre iniziative