La Nuova Sardegna

Il toto-assessori

Tutte le tessere del puzzle della Giunta: ecco i 12 nomi sul tavolo di Alessandra Todde

di Umberto Aime
Tutte le tessere del puzzle della Giunta: ecco i 12 nomi sul tavolo di Alessandra Todde

Sanità e Ambiente, spuntano i nomi di Giuseppe Pintor e Ombretta Ladu

04 aprile 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Cagliari I nomi degli assessori sono quasi tutti – ma il quasi va sottolineato – sul tavolo della presidente della Regione. Dopo aver preso possesso dell’ufficio in viale Trento, una settimana fa, in queste ore Alessandra Todde avrebbe ottenuto quanto chiesto ai partiti del Campo largo. Poter ragionare e se serve limare il quadro più realistico possibile delle deleghe assegnate e di chi andrà a occupare le 12 caselle. Perché, ha confermato anche questo, alla seduta inaugurale della XVII legislatura, martedì prossimo, ormai mancano davvero pochi giorni e lunedì mattina «la Giunta dovrà essere chiusa». Ecco l’ultimo schema circolato, con i 12 assessorati in ordine alfabetico.

Agricoltura/Sinistra futura La casella sarebbe stata assegnata al gruppo guidato da Luca Pizzuto e Paola Casula. Dovrebbe essere uno o una agronomo e quindi competente sulla materia, così come sollecitato dalle associazioni agricole.

Ambiente/Pd È la casella che dovrebbe andare alla corrente dei popolari dem guidata dall’ex deputato Paolo Fadda. In corsa ci sarebbe il cagliaritano Matteo Muntoni, già capo di gabinetto dell’assessore Cristiano Erriu, giunta Pigliaru, ed ex direttore generale della Città metropolitana di Cagliari. Il nome nuovo, però, potrebbe essere Ombretta Ladu, iglesiente, già a capo di società ed enti pubblici.

Bilancio/Pd L’assessore e vicepresidente della Regione sarà il gallurese Giuseppe Meloni, corrente dei riformisti di Antonello Cabras. Casella e nome, in questo caso, sono blindati da tempo.

Cultura/quota Todde La presidente avrebbe contattato e ottenuto la disponibilità di un esponente della società civile. Potrebbe essere una scrittrice o uno scrittore di origini cagliaritane.

Industria/Pd Anche questa delega dovrebbe essere destinata ai riformisti, semmai con Anna Maria Busia, ma potrebbe esserci ancora qualche chance per Maria Francesca Fantato della Sinistra interna al Pd.

Lavoro/M5s L’assessore potrebbe essere la candidata più votata alle Regionali: Desirè Manca, che di sicuro farà parte della Giunta, ma potrebbe occupare anche altre caselle.

Lavori pubblici/Avs I RossoVerdi hanno designato il sassarese Antonio Piu, appena rieletto in Consiglio regionale, con oltre 4mila preferenze.

Riforme/Progressisti Vinta la concorrenza con il Pd, l’assessore potrebbe essere Francesco Agus, appena rieletto il 25 febbraio nel collegio di Cagliari.

Sanità/M5s Di sicuro l’assessorato, più complesso e delicato, sarà affidato a un tecnico in arrivo dalla Penisola, ma nato in Sardegna. A sceglierlo saranno insieme la presidente e i sette consiglieri regionali dei Cinque stelle. Riassorbito abbastanza bene il disappunto per le recenti pressioni da parte dei vertici romani, il Movimento avrebbe in mente due nomi. Ad Antonio Davide Barretta, maddalenino, ora manager dell’Azienda universitaria di Siena, si sarebbe aggiunto Giuseppe Pintor. È nuorese, da oltre un anno direttore amministrativo del «Gaslini» di Genova, poi ex dg all’Aou di Sassari e già nello staff dell’assessore Luigi Arru, giunta Pigliaru. Però il primo, Barretta, da Siena ha fatto sapere: «Sull’argomento, non ho nulla da dichiarare».

Trasporti/Uniti L’assessore potrebbe essere un tecnico (Gianfranco Fancello dell’università d Cagliati) o l’avvocato cagliaritano Giovanni Dore.

Turismo/Orizzonte La partita è ristretta fra il consigliere regionale Franco Cuccureddu, Carla Medau, ex sindaco di Pula, e Gian Simona Tortu, assessore comunale a Porto Torres.

Urbanistica/quota Todde A scegliere l’assessore sarà la presidente, perché considera questa delega un’altra delle priorità. Potrebbe essere un professore universitario, quindi scelta tecnica, che insegna a Sassari.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

In Primo Piano
L’inchiesta

Truffa del “bonus facciate”, la Procura di Sassari chiede 53 rinvii a giudizio

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative