La Nuova Sardegna

Election day

Europee e amministrative: la giunta Todde accorperà le due elezioni nella stessa giornata

di Andrea Massidda
Europee e amministrative: la giunta Todde accorperà le due elezioni nella stessa giornata

La decisione sarà adottata nella prima seduta che si terrà domani 11 aprile

10 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Il giuramento davanti al nuovo Consiglio, la presentazione dei dodici assessori che la affiancheranno alla guida dell’isola, gli applausi dell’Assemblea. E poi, con evidente emozione, le dichiarazioni a caldo. Alessandra Todde, prima donna a diventare presidente della Regione, una volta lasciata l’aula per rispondere alle domande dei giornalisti, esordisce commentando in positivo la seduta inaugurale della 17/esima legislatura. «Sono orgogliosa, e lo voglio sottolineare, della compostezza che ha caratterizzato l’andamento dei lavori in Consiglio». Un riferimento anche all’opposizione. «Ringrazio Paolo Truzzu – dice –, sono certa che per quelle che dovranno essere le riforme portanti della Sardegna, lui e il centrodestra di cui è leader saranno sicuramente un contesto a cui poterci rivolgere contando su una leale collaborazione. E questo al di là delle differenze che chiaramente potrebbero esserci».

Subito in Giunta La prima seduta di giunta è in programma per domani. «Non c’è tempo da perdere – annuncia –, vogliamo accorpare le elezioni europee con le amministrative, e non solo per far risparmiare le casse dello Stato, ma anche perché la finestra temporale non giustificherebbe una scelta diversa. Nella prima seduta dell’esecutivo ci occuperemo poi della formazione degli uffici degli assessori. Dobbiamo organizzare un passaggio di consegne ordinato con i predecessori e discutere delle priorità: dalla sanità all’energia, oltre al bando sulla continuità», dice la presidente.

Incontri con il Governo Todde annuncia inoltre di voler organizzare prima possibile un incontro con la premier Giorgia Meloni, ma soprattutto parla dell’obiettivo di fissare contatti tra gli assessori e i diversi ministeri. Tra i primi dossier da aggredire c’è quello dell’industria: «Con l’assessore Emanuele Cani – spiega – parlavo dell’intenzione di convocare un incontro al ministero dello Sviluppo economico per affrontare temi cogenti. Ma è necessario pure un dialogo immediato con il ministero delle Infrastrutture per il bando in imminente scadenza sulla continuità territoriale. Su questo punto – precisa Todde – scontiamo il fatto che avremo una nuova commissione europea con le prossime elezioni. Ma nel frattempo ci portiamo avanti».

Moratoria rinnovabili Subito anche una moratoria per l’installazione di impianti di energia rinnovabile: «Ho incontrato i responsabili degli uffici degli assessorati di Ambiente e Industria che stanno portando avanti la mappa delle aree idonee per l'installazione di impianti da energia rinnovabile. Bisogna accelerare. Abbiamo pronta una bozza da presentare. Sappiamo già che la moratoria potrà essere respinta e impugnata, ma vuole essere un segnale forte».
 

In Primo Piano
Il focus

Top 1000: aziende più forti, il personale la vera ricchezza

di Serena Lullia
Le nostre iniziative