Chiusa l’inchiesta sul crac della Municipalizzata Carloforte: Cappellacci tra gli indagati

La procura di Cagliari ha chiuso l’inchiesta sul crac della Municipalizzata di Carloforte (Sulcis), che vede tra gli indagati il presidente della Regione Sardegna, Ugo Cappellacci. Al governatore è contestato il reato di bancarotta per reati che vanno dal 2003 al 2006

CAGLIARI. La procura di Cagliari ha chiuso l’inchiesta sul crac della Municipalizzata di Carloforte (Sulcis), che vede tra gli indagati il presidente della Regione Sardegna, Ugo Cappellacci. Al governatore - sentito nelle scorse settimane dal pm Giangiacomo Pilia, titolare delle indagini - viene contestato il reato di bancarotta per fatti che vanno dal 2003 al 2006 quando Cappellacci, per diversi periodi, è stato presidente del Consiglio di amministrazione. Nulla dunque a che vedere l’incarico da presidente della Regione.

L’inchiesta della magistratura è partita dopo il fallimento dichiarato nell’agosto del 2010. In quell’occasione il curatore Giuseppe Aste ha segnalato degli illeciti, trasmettendo i documenti alla procura che ha successivamente affidato delle consulenze tecniche a Carlo Dore e Donatella Masala che hanno confermato quanto emerso in sede civile.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes