Ganau-Giudici, processo al via

Assunzioni illegittime, prima udienza per le ex giunte imputate di abuso d’ufficio

SASSARI. Si è aperto ieri mattina davanti al collegio presieduto da Marina Capitta, il processo a 23 imputati per abuso d’ufficio nell’ambito delle due assunzioni di altrettanti dirigenti in Provincia e in Comune a Sassari. Processo che entrerà nel vivo nell’udienza del 2 aprile quando il collegio comincerà a esaminare i fatti che hanno portato in tribunale il presidente della provincia di Sassari Alessandra Giudici, il sindaco Gianfranco Ganau, le giunte comunale e provinciale in carica nel 2007 e alcuni dirigenti amministrativi. Al centro del processo ci saranno le modalità delle assunzioni dei dirigenti Giuseppina Luglié (Provincia) e Roberto Campus (Palazzo Ducale), entrambi però estranei all’inchiesta che ha portato a processo gli amministratori. Alla decisione di assumerli nel dicembre del 2007 si erano opposti tre dirigenti in servizio in altri enti, uno dei quali aveva presentato domanda di mobilità e poi era finito alla Provincia di Olbia perché la sua richiesta non era stata valutata a Sassari.

Dalla querela di un altro aspirante alla Provincia – Francesco Maria Nurra – era scattata l'inchiesta della magistratura. Sulla vicenda si sono già espressi, in primo e secondo grado, i giudici civili che hanno dato ragione alla Provincia e torto a Nurra. Il collegio composto da Giommaria Cuccuru (consigliere relatore), Ida Soro e Maura Nardu a febbraio aveva rigettato il ricorso di Nurra, funzionario della ex Comunità Montana “Su Sassu-Anglona-Gallura”, che, ritenendo di avere diritto a quel posto, aveva presentato un esposto.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes