Disoccupato rubava rame al cementificio

SASSARI. Un disoccupato sassarese di 63 anni, Gavino Luiu, è stato sorpreso a rubare cavi di rame nel cementificio in disuso di Scala di Giocca. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri della...

SASSARI. Un disoccupato sassarese di 63 anni, Gavino Luiu, è stato sorpreso a rubare cavi di rame nel cementificio in disuso di Scala di Giocca. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Ossi impegnati in un servizio di controllo nella zona, dove già in precedenza si sono registrati altri furti.

L’uomo, difeso dall’avvocato Claudio Mastandrea, ieri mattina è comparso in Tribunale davanti al giudice che ha convalidato l’arresto per il reato di furto aggravato e disposto la detenzione domiciliare in attesa del processo fissato per il 30 aprile.

L’uomo - che ha diversi precedenti di polizia - è stato fermato nel pomeriggio di venerdì da una pattuglia dei carabinieri. Oltre ai cavi di rame aveva già preparato materiale ferroso da portare via per poi venderlo sul mercato clandestino dove viene pagato bene.

L’intera refurtiva è stata restituita ai proprietari (lo stabilimento fa riferimento alla Italcementi SpA).

Sono in corso ulteriori accertamenti per stabilire se esistono eventuali collegamenti tra l’episodio di venerdì pomeriggio e altri furti messi a segno nella zona. I furti di rame (anche da strutture pubbliche) e di ferro sono aumentati notevolmente negli ultimi mesi.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes