Con la Jaguar investe un cane e sputa in faccia alla padrona

Sassari, la sfuriata è avvenuta in via Bellieni, sul parabrezza della lussuosa auto lo stemma dell’Ordine dei medici

SASSARI. Prima ha arrotato un cane, un “vecchietto” colpevole di attraversare troppo lentamente la strada sotto il peso dei suoi 18 anni, poi ha insultato la padrona dell’animale e le ha sputato in faccia. La donna è stata vittima di un’aggressione inqualificabile solo perché aveva osato protestare contro chi aveva fatto del male al suo animale. È successo sabato mattina all’incrocio tra viale Umberto e via Bellieni e l’autore della sfuriata, il conducente di una fiammante Jaguar con lo stemma dell’Ordine dei medici bene in vista sul parabrezza, sarebbe forse passato alle vie di fatto se non fosse stato fermato da un giovane che si è frapposto fisicamente tra lui e la proprietaria del cane.

È solo per ringraziare lo sconosciuto “salvatore” che la vittima dell’aggressione ha accettato di commentare la disavventura che le è capitata, alle 9.30 di sabato, mentre portava il suo vecchio cane a spasso nel centro. «Se non fosse stato per quel ragazzo che è intervenuto mentre quell’uomo si stava avvicinando – dice – me la sarei vista ancora più brutta. Mi sconcerta pensare che a parte quel ragazzo e alcune signore, che hanno protestato ad alta voce per quanto stava accadendo sotto i loro occhi, nessuno degli uomini che ha assistito ha fatto niente per aiutarmi».

Chi ha assistito alla scena racconta che la signora, mentre attraversava via Bellieni, è stata sollecitata dal conducente della Jaguar a sbrigarsi. Ma la donna ha continuato a regolare il suo passo con i tempi lenti del cane, un pointer diciottenne, che portava al guinzaglio. È stato allora che l’automobilista, nel tentativo di svoltare, ha toccato il cane con la ruota. L’animale ha guaito per il dolore e la sua padrona ha protestato a gran voce. Il conducente della Jaguar è sceso dall’auto, si è qualificato come «un medico in visita» e alla fine ha sputato in faccia alla donna.

Dopo l’intervento del ragazzo, l’uomo si è rimesso alla guida ed è ripartito sgommando. Il cane è stato visitato da un veterinario: a parte lo choc non pare abbia riportato danni fisici. L’affetto della sua padrona sarà la medicina per un vecchio animale che ha scoperto, al tramonto della sua esistenza, quanto possono essere rabbiose le bestie a due zampe.(d.s.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes