La Nuova Sardegna

Sassari

Sulle tracce dell’arpa nell’isola, convegno

SASSARI. Avrà luogo domani a partire dalle 10.30, nella Sala Guarino del Conservatorio, il convegno “Sulle tracce dell’Arpa in Sardegna”, organizzato dall’associazione Arpe Diem di Sassari con il...

30 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





SASSARI. Avrà luogo domani a partire dalle 10.30, nella Sala Guarino del Conservatorio, il convegno “Sulle tracce dell’Arpa in Sardegna”, organizzato dall’associazione Arpe Diem di Sassari con il Conservatorio Canepa e con il patrocinio della Regione e Fondazione Banco di Sardegna. Il convegno rappresenta una tappa nel percorso di valorizzazione e diffusione dell’arpa e della sua musica che Arpe Diem da qualche anno persegue attraverso concerti, conferenze e altre iniziative. La manifestazione trae spunto dalla presenza, nel patrimonio storico del Conservatorio, di un’arpa costruita nel 1810 dal famoso liutaio francese Sébastien Erard, noto anche come costruttore di pianoforti, basti pensare che molti musicisti famosi come Beethoven, Chopin, Liszt e Verdi possedevano suoi strumenti. L’arpa Erard del Canepa versava in pessime condizioni e qualche anno fa, grazie all’intervento della Fondazione Banco di Sardegna, è stata oggetto di un’accurata opera di restauro che le ha dato nuovamente voce. Di questo strumento parlerà nella sua relazione di carattere storico-organologico il professor Antonio Ligios, mentre la parte esecutiva è affidata alla maggiore specialista italiana di arpe antiche, Mara Galassi, che eseguirà musiche appartenenti allo stesso periodo storico del prezioso strumento, e all’Ensemble di arpe celtiche “Arpe Diem”. La Galassi, che dal 1989 è docente di arpa rinascimentale e barocca presso la Civica Scuola di Musica di Milano, collabora con i più prestigiosi gruppi di musica antica d’Europa e ha registrato per le maggiori case discografiche europee. La manifestazione è dedicata alla professoressa Nella Aromando Caria ( 1922- 2011), violinista nonché per molti anni docente del Conservatorio Canepa.

In Primo Piano
Baronia

Spari nella sede del consorzio di bonifica di Siniscola, il consigliere comunale Giovanni Bomboi è ricercato dai carabinieri

di Sergio Secci
Le nostre iniziative