La Nuova Sardegna

Sassari

ploaghe

Gli studenti presentano le ricette imparate dai nonni

PLOAGHE. E’ stato presentato nei giorni scorsi a Ploaghe, nella sede dell’Istituto Comprensivo “Antonio Fais”, “Retzetas de domo”, il libro realizzato dagli studenti delle scuole medie che contiene...

31 maggio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





PLOAGHE. E’ stato presentato nei giorni scorsi a Ploaghe, nella sede dell’Istituto Comprensivo “Antonio Fais”, “Retzetas de domo”, il libro realizzato dagli studenti delle scuole medie che contiene le ricette gastronomiche tradizionali di Ploaghe, recuperate intervistando genitori, zii, nonni o altri anziani del paese nell’anno scolastico 2012/2013. Circa 200 pagine su piatti tipici come la frègula o il tattaliu, il pane gutiau o i papassinos. Il comunicatore gastronomico Tommaso Sussarello e il giornalista Salvatore Taras, responsabili dell’iniziativa, hanno riepilogato ai ragazzi e ai loro genitori le fasi della pubblicazione, che è solo l’ultima parte di un ampio progetto della CibusLoci denominato “Màndigos-Traditziones in iscola”, che ha coinvolto anche le scuole medie di Macomer e Mores e una quarta elementare del secondo Circolo didattico di Ozieri. Un progetto finanziato dalla Regione contro la dispersione scolastica. Tra i produttori hanno collaborato Antonello Salis del salumificio La Genuina di Ploaghe e Tonino Arcadu della Cantina Gostolai di Oliena. Alla presentazione sono intervenute le insegnanti Gina Congiatu e Maria Sini, il presidente della San Martino-Acque Minerali, Gianni Simula, che ha illustrato in sardo la sua esperienza e una rappresentanza della sezione locale dell’Accademia della Cucina italiana. (m.t.)

In Primo Piano

Video

Paura a Nuoro: incendio minaccia le palazzine di via Tullio Cicerone

La delibera

Allarme siccità, la Regione autorizza e finanzia nuovi pozzi e dissalatori

Le nostre iniziative