C’era una volta la Sardegna senza cemento, inviateci le vostre foto

Com’erano le coste dell’isola prima della corsa all’oro dell’edilizia turistica? Proviamo a ricostruirla virtualmente

LISOLACHENONCEPIU-D_WEB

SASSARI. Com’erano le coste della Sardegna qualche decennio fa, prima che la corsa all’oro della cementificazione balneare ne cambiasse per sempre i connotati?

Il Wwf, nel suo dossier ambiente, ha pubblicato qualche immagine esemplificativa come quella satellitare che vedete a corredo di questo articolo.

Ma è certo che negli album di famiglia di molti sardi siano conservati scatti fotografici che mostrano le coste della Sardegna di una volta, quella incontaminata o quasi conservata fino a trenta-quarant’anni fa.

Con l’aiuto dei lettori, ci piacerebbe realizzare un’impresa difficile ma di grande interesse, specie per chi è nato negli anni del boom edilizio e non ha visto che cosa c’era prima: “ricostruire” un po’ di quella Sardegna con una mappa e con immagini che eliminino virtualmente il cemento che in questi decenni ha portato certo sviluppo – sicuramente meno di quello che sarebbe stato auspicabile – ma anche enormi contraddizioni, problemi e degrado.

Se avete di queste immagini panoramiche, vi chiediamo di inviarcele insieme a uno scatto che mostri come si vede la Sardegna oggi dallo stesso punto di vista.

L’indirizzo di posta elettronica è fotoweb@lanuovasardegna.it

WsStaticBoxes WsStaticBoxes