Ripararono la tartaruga, premiati con una targa

PORTO TORRES. Una targa per premiare l’estro artistico e l’amore verso la città in virtù del lavoro di recupero della tartaruga che domina la baia di Balai. L’iniziativa è degli assessori Davide...

PORTO TORRES. Una targa per premiare l’estro artistico e l’amore verso la città in virtù del lavoro di recupero della tartaruga che domina la baia di Balai. L’iniziativa è degli assessori Davide Tellini e Gavino Gaspa, che ieri mattina hanno premiato i volontari che hanno riparato la scultura danneggiata dai vandali la notte della vigilia di Natale. Un lavoro certosino portato avanti il giorno dopo lo sfregio messo in atto dai cretini di turno, per dimostrare che la voglia di salvaguardare i simboli è più forte di qualunque azione distruttiva. I due amministratori hanno consegnato una targa all’autore dell’opera Benito Lazzarini e al maestro muratore Antonio Congiata, coniando per entrambi la dicitura “Candu lu cori è d’oro, li mani no so di mancu”. L’altra targa, titolata “L’amori pà Barai in giru paru Mondu”, è stata invece assegnata ad Angelo Dedola per la sensibilità e la particolare attenzione verso il patrimonio pubblico di tutto il litorale. «Le azioni di vandalismo sono da condannare sempre – ha detto l’assessore Gaspa –, perché vanno a colpire i beni della comunità senza alcun motivo». Per l’assessore Tellini quanto realizzato dall’artista Lazzarini nel 2011, dopo aver costruito il delfino dello Scoglio Lungo, rappresentano dei simboli che meritano di essere tutelati sempre e comunque da tutta la cittadinanza. (g.m.)

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes