Banchina Alti fondali, arriva il ministro 

Domani mattina l’inaugurazione della struttura portuale alla presenza di Graziano Delrio

PORTO TORRES. Sarà il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio a inaugurare domani alle 11,45 la riapertura della banchina degli Alti fondali. I lavori di riqualificazione dell’approdo erano stati ultimati in anticipo rispetto a quanto stabilito nel cronoprogramma stilato dalla Port Authority, che nel frattempo aveva avviato le procedure per la fornitura di 6 bitte di alta portata per una futura destinazione della stessa banchina anche al mercato delle crociere.

Ora è tutto pronto per restituire al porto commerciale un ormeggio davvero importante per i traffici marittimi e la presenza del ministro Delrio diventa anche occasione per fare un punto della situazione sulle altre opere portuali: quelle che devono ancora partire come l’antemurale a protezione dell’ingresso al porto e quelle da terminare come il terminal crociere, ex tensostruttura “Lunardi”, ancora in fase di realizzazione dopo tanti anni. I 440 metri di lunghezza attuali della banchina verranno ridotti a 370 dopo la resecazione per la futura realizzazione dell’antemurale, ma questo non intacca minimamente l’importanza di un ormeggio molto vicino al centro abitato e alquanto scorrevole per il traffico veicolare. In previsione dell’apertura, infatti, nei mesi scorsi l’Autorità portuale del Nord Sardegna aveva incontrato i gruppi armatoriali di Gnv e Corsica Linea Mcm per illustrare i programmi per il 2017 e soprattutto le strategie future dello scalo, individuando pure le destinazioni d’ormeggio più funzionali alle esigenze di orario e di trasporto delle compagnie di navigazione.

La consegna in piena estate della banchina Alti fondali è ottima notizia per gli operatori portuali, sapendo che la stessa può offrire un valido contributo alla ripresa economica di tutto lo scalo. (g.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes