Cantieri di cittadinanza a Sorso contro le povertà

SORSO. Il Comune dichiara guerra alla povertà con i Cantieri di cittadinanza. I servizi sociali di Sorso hanno avviato i primi turni di un nuovo sussidio, erogato a sostegno dei bisognosi e...

SORSO. Il Comune dichiara guerra alla povertà con i Cantieri di cittadinanza. I servizi sociali di Sorso hanno avviato i primi turni di un nuovo sussidio, erogato a sostegno dei bisognosi e confezionato sulla falsa riga del vecchio servizio civico comunale, mandato in pensione nei mesi scorsi dalla Regione. La giunta comunale, ha stanziato i primi 24mila euro con l’impegno di rimodulare la cifra in base alle esigenze che si dovessero presentare nel corso dell’anno. Attualmente sono previsti due turni trimestrali destinati a 22 utenti dei servizi sociali. «Abbiamo riportato a livello locale le misure di sostegno nazionale e regionale», spiega il consigliere delegato alle Politiche sociali, Gianni Tilocca che ha messo a punto il programma di interventi. La nuova linea di sussidi è infatti nata per sopperire ai contributi erogati in base al Sostegno per l’inclusione attiva (Sia) e al Reis (Reddito di inclusione sociale). Infatti, entrambi non riescono ad abbracciare l’intera platea dei beneficiari sorsensi. ««Abbiamo fatto una valutazione politica per ritornare allo spirito del servizio civico», sottolinea Tilocca. (s.s.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes