Marittimotech, l’economia si tinge di blu

Entra nel vivo l’acceleratore di imprese transfrontaliero Italia-Francia coordinato da Promocamera

SASSARI. MarittimoTech rompe il ghiaccio: con l’ice breaking event di martedì 10 è entrato nella fase operativa l’acceleratore d’imprese transfrontaliero nato per agevolare la realizzazione di progetti innovativi Italia-Francia e che vede anche Sassari tra i suoi protagonisti, con i partner territoriali Promocamera - l’azienda speciale della Camera di Commercio del Nord Sardegna - e Consorzio industriale provinciale.

Per la prima volta tutti gli imprenditori coinvolti si sono incontrati in una web conference. Dalle 9 alle 16, Sassari, Ajaccio, Tolone, Livorno e Genova hanno presentato le idee innovative nelle filiere previste dal progetto, dal turismo sostenibile alla nautica, dalle biotecnologie alle rinnovabili.

Dalla base operativa nella sala conferenze di Promocamera, coordinata dall’esperto Stefano Cucca, presidente della Social Innovation School “Rumundu”, Sassari ha fatto la parte del leone: grazie a una straordinaria partecipazione, i progetti made in Sardegna sono stati i più numerosi tra le aree coinvolte, ben 13 su un totale di 45 complessivi. Un successo per gli organizzatori territoriali che ha coinvolto tutta l’isola, con Sassari per la prima volta sede di un programma integrato di accelerazione d’impresa e che segnala la grande voglia di imprenditoria innovativa.

Finanziato dal programma di cooperazione territoriale Italia-Francia Marittimo 2014-2020, MarittimoTech comprende - oltre al nord Sardegna - la Camera di commercio di Maremma e Tirreno (Toscana), l’università degli studi di Genova (Liguria), la Confederazione delle piccole e medie imprese e la Camera di commercio di Ajaccio (Corsica, Francia), la Camera di commercio del Var (Alpi Marittime, Francia) e punta a sostenere le startup, ma anche le imprese già costituite. Il suo scopo è stimolare lo sviluppo dell’economia locale e creare impatti sociali e ambientali positivi.

Il programma era partito nello scorso febbraio con il bando di partecipazione che ha raccolto, complessivamente, 45 startup o idee imprenditoriali. Dopo la presentazione di ieri, le aziende potranno ora proseguire con nove giornate formative, lezioni e seminari che affineranno i progetti: non in dispersive lezioni di gruppo ma face to face, azienda per azienda, con esperti di marketing e imprenditori. Il percorso culminerà con la partecipazione delle migliori idee imprenditoriali ad eventi promozionali (fiere e workshop) che daranno l’opportunità di presentare il proprio progetto a potenziali investitori di rilevanza regionale e internazionale.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes