Nulvi, riqualificazioni pensando al turismo

Pronto il piano di riordino urbano per le zone A: tra gli acquisti da fare tre immobili dell’Università

NULVI. Un tema caldo e importante trattato dal Consiglio comunale nei giorni scorsi è quello relativo al Programma integrato per riordino urbano, finalizzato al recupero e alla valorizzazione, nelle zone urbanistiche A, di edifici devoluti a prezzo simbolico dai proprietari al soggetto attuatore e per la riqualificazione urbanistica di aree di valenza ambientale caratterizzata dalla presenza di elementi infrastrutturali e insediativi. «Siamo ormai in dirittura d’arrivo – spiega il sindaco Antonello Cubaiu – infatti stiamo per inviare alla Regione il progetto. Anche in questo caso si è attivato un percorso partecipativo che ha permesso di mettere in campo risorse importanti, nonché contatti e idee. È prevista l’opportunità di poter acquistare immobili dai privati, valutati e stimati dal Comune e con successivo parere di congruità che sarà emesso da parte dell’Agenzia delle Entrate, tutto ciò permetterà poi di restaurarli e riqualificarli per fini ricettivi creando le condizioni ideali per la fruizione reale del centro originario del nostro paese».

Purtroppo l’iter ha già subito quattro rinvii utili per la presentazione alla Regione «e noi siamo pronti da tempo. Ora attendiamo la prossima data utile fissata al 27 aprile per la presentazione – aggiunge il sindaco –. Il programma integrato di riordino “Nulvi, di casa in casa” prevede di individuare immobili e acquistarli con risorse della Regione e cofinanziamento comunale». Preparato un progetto che prevede un impegno finanziario complessivo di un milione e 150mila euro, all’interno del quale è previsto inoltre l’acquisto di tre immobili di proprietà dell’Università di Sassari, la quale per indirizzo statutario, utilizzerà tali fondi per elargire borse di studio agli studenti meritevoli. Infine si prevede anche l’acquisto di altre 5 abitazioni di proprietà di privati cittadini. Un’altra misura dello stesso bando a cui il Comune parteciperà prevede la riqualificazione urbanistica di tre distinte aree ubicate nel centro urbano e precisamente l’ex mattatoio comunale, l’ex mercato civico e un’area di proprietà regionale in gestione Arst, adiacente alla linea ferroviaria Sassari - Palau. «L’importo complessivo della richiesta ammonta a 2.448.021 euro con cofinanziamento comunale. Lavoriamo per migliorare il nostro paese – conclude il sindaco – l’impegno che stiamo mettendo è massimo, nell’ottica di un progressivo e continuo sviluppo che parte dal vivere e operare a Nulvi».

Mauro Tedde



WsStaticBoxes WsStaticBoxes