Mancati indennizzi ai pescatori, la vicenda in consiglio regionale

porto torres. I mancati indennizzi per il fermo biologico agli armatori turritani della pesca a strascico - relativi agli anni dal 2016 al 2018 - approderanno nell’aula del consiglio regionale...

porto torres. I mancati indennizzi per il fermo biologico agli armatori turritani della pesca a strascico - relativi agli anni dal 2016 al 2018 - approderanno nell’aula del consiglio regionale attraverso una interrogazione presentata dai consiglieri del gruppo Fratelli d’Italia Marcello Orrù, Paolo Truzzu, Gianni Lampis e Gianluigi Rubiu. «Chiediamo al presidente della Regione e all’assessore all’Agricoltura di chiarire i motivi del perdurare della mancata erogazione agli operatori marittimi di Porto Torres della somme dovute per l’arresto temporaneo della pesca – dicono – e di conoscere se esiste la volontà della Regione di provvedere al rimborso dei mancati introiti: somme che il Decreto ministeriale del 6 ottobre 2017 pone a carico esclusivo del bilancio regionale».

L’interrogazione è stata presentata con richiesta di risposta scritta da parte della giunta regionale, in modo che si possa fare luce una volta per tutte sul mancato arrivo dei finanziamenti che poi vanno a pesare sui bilanci familiari degli stessi pescatori. «Chiediamo ai vertici della Regione di interessare anche il ministero delle Politiche agricole sulle problematiche del settore pesca – aggiungono i consiglieri –, adoperandosi per migliorare gli indennizzi e ridurre gli adempimenti e le rigidità dei divieti». Il consigliere regionale sassarese Marcello Orrù, inoltre, ha presentato una richiesta al presidente della commissione regionale alle Attività produttive, per rendersi disponibile ad una immediata audizione dei pescatori portotorresi Lorenzo Nieddu e Costantino Cossu. (g.m.)

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes