Il primo seme gettato in piazza d’Italia

Il movimento locale aveva radunato un corteo con 3500 persone

SASSARI. Un anno fa, il 15 marzo del 2019, si erano dati appuntamento in piazza Castello, alle 9 e 30, e da lì avevano percorso le vie del centro, in un mini circuito che si è concluso in piazza d’Italia. Un mega raduno da tutte le scuole del circondario, comprese molte classi delle elementari e medie accompagnate dagli insegnanti. E tra loro anche tanti adulti, i rappresentanti di molte associazioni cittadine, persone che si erano unite spontaneamente alla protesta. Compresa la sezione locale del Wwf con bandiere e striscione personalizzato. Il Fridays For Future di Sassari aveva avuto una grande partecipazione e un grande impatto. Un evento organizzato per tempo e nei minimi dettagli. Gli attivisti per giorni si erano riuniti al Centro giovani di piazza Santa Caterina per preparare la manifestazione in ogni dettaglio. Era nato tutto spontaneamente. Poi i social avevano fatto il resto, perché la pagina Facebook, Fridays For Future Sassari è la più seguita in Italia, in rapporto alla popolazione residente.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes