Il coronavirus fa paura: non si gioca la gara tra Verona e Cagliari

Il presidente del consiglio Giuseppe Conte e i ministri Speranza e Di Maio con i tecnici della Protezione civile

La decisione del governo dopo i casi in Lombardia e Veneto: stop alle manifestazioni sportive

SASSARI.Il coronavirus ferma anche la partita tra Cagliari e Verona, in programma domencia 23 febbraio. Nessuna manifestazione sportiva avrà luogo in Veneto e Lombardia (a cominciare dalle tre partite di A Inter-Sampdoria, Atalanta-Sassuolo e appunto Verona-Cagliari). lo ha annunciato dopo il cdm straordinario il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. In una lettera inviata al presidente del Coni, Giovanni Malagò, Spadadora - sulla base delle decisioni assunte sabato stasera dal governo - ha chiesto al n.1 dello sport italiano «di farsi interprete presso tutti i competenti organismi sportivi dell'invito del Governo di sospendere tutte le manifestazioni sportive di ogni grado e disciplina previste nelle Regioni Lombardia e Veneto per la giornata di domenica 23 febbraio 2020».

AGGIORNAMENTO.  Il Cagliari non gioca oggi domenica 23 febbraio con il Verona per il rinvio delle gare di Serie A in Lombardia e in Veneto per l'emergenza coronavirus ma per il momento non torna a casa. Per le 15, stesso orario della partita rinviata, è stata fissata una seduta di allenamento (a porte chiuse) al Centro sportivo di Veronello. Tra le tante voci, c'è anche quella di un recupero a porte chiuse già domani pomeriggio. Il Cagliari si era trasferito a metà settimana a Coccaglio, a 87 chilometri da Verona, per trovare compattezza e concentrazione in vista dell'importante gara con l'Hellas.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes