La rete metropolitana mette i gioielli in vetrina

Pronto il Piano di promozione territoriale studiato con Sogeaal nell’aeroporto Cartelloni, stand, mostre, spot ed eventi per attirare i turisti anche all’interno

SASSARI. Il piano di comunicazione per mettere in vetrina il nord Sardegna nello scalo aeroportuale algherese è finalmente pronto. E approvato con una deliberazione della rete metropolitana datata 14 febbraio. Ultimo atto di un progetto ambizioso, con i primi cittadini degli otto Comuni della Rete che hanno messo sul piatto tre milioni di euro di investimento, come da accordo sottoscritto il 20 novembre scorso con la Società di gestione dell’aeroporto di Alghero, per incrementare la destagionalizzazione e generare un circuito far ripartire il flussi. Un progetto di comunicazione e promozione in un’ottica di sviluppo basata sulla valorizzazione degli elementi più importanti, attrattori che si vuole valorizzare in un’unica visione di territorio. A partire dal logo che distinguerà e caratterizzerà la Rete, e che accompagnerà la valorizzazione delle eccellenze naturali, culturali, storiche, artistiche, enogastronomiche, produttive, artigianali. Il tutto declinato nei rinnovati spazi dell’aeroporto, e utilizzando al meglio le possibilità che danno dal punto di vista della comunicazione.

Il biglietto da visita sarà un maxi poster della superficie di oltre 65 metri quadri, visibile sia in area arrivi che in area partenze, che rappresenta un primo fondamentale strumento per promuovere il tema portante della campagna, (si pensa di iniziare con gli attrattori religiosi), attraverso la iniziale raffigurazione della facciata di otto chiese, ciascuna rappresentativa di un singolo comune della Rete.

La suddivisione del pannello, di forte impatto visivo sui passeggeri, darà risalto alle bellezze architettoniche grazie al progetto grafico che prevede l’utilizzo di vari colori scelti per creare un filo conduttore unico tra tutti gli strumenti presenti nella proposta. Lo slogan (“Nord Sardegna, non solo mare”, in italiano e in inglese, ma anche “Nord Sardegna, la tua vacanza inizia qui”), con il logo della Rete completerà il messaggio proposto nel pannello.

Poi l’impianto pubblicitario collocato nel corridoio di accesso all’aerostazione dal lato pista. Protagonista: il ricco patrimonio archeologico dell’area del nord ovest Sardegna, con otto immagini, una per ciascun comune, da Monte d’Accoddi all’area archeologica di Porto Torres, e poi il nuraghe Palmavera, la domus de janas di Sennori, la roccia dell’elefante di Castelsardo, la torre di Capo Falcone di Stintino, la villa romana di Santa Filittica di Sorso, il fiume Coghinas di Valledoria.

Sarà installato poi un pannello informativo di circa 22 metri quadrati in prossimità dei nastri di consegna dei bagagli, con un messaggio di benvenuto corredato da otto immagini “simbolo” (quattro per ogni lato) e un “Qr code” che faciliterà la connessione al sito internet della Rete. Prevista poi un mostra a pannelli, che si pensa per la prima annualità di dedicare a religiosità e feste dei comuni della Rete e da miniature che riprodurranno le facciate di alcune chiese.

Il punto di forza della campagna sarà però il “Ledwall” di ultimissima generazione installato nella main hall dell’aeroporto, nonché dal sistema digitale composto da una rete di ben 27monitor Lcd sparsi sia in airside che in landside. Sul maxi schermo a muro, di oltre 60 metri lineari e 120 metri quadri, saranno trasmessi spot e immagini per 135 minuti al giorno. Come nei 27 monitor. Poi il punto di informazione e accoglienza turistica, nella sala check-in. Verrà allestito con tablet che consentiranno l’accesso alla webapp dedicata alla Rete.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes