Tutta la sera sul bus senza motivo: denunciati

La coppia segnalata dagli autisti è stata fermata dalla polizia locale. Controlli a tappeto anche dei Nas

SASSARI. Sono stati 133 in totale, i controlli tra privati ed esercizi commerciali e sei le denunce per violazione delle norme di contenimento del coronavirus. Dopo i soli due casi registrati nell’attività di venerdì, che avevano fatto sperare in una riduzione delle persone a spasso senza motivo, sabato la polizia locale ha denunciato sei persone che non hanno saputo motivare la loro presenza per strada. Si tratta di uomini e donne di tutte le età, dai giovanissimi agli adulti. Tra questi, una coppia che ha scelto di passare le ore a girare sui mezzi pubblici, fino a quando l’autista, insospettito, non ha avvisato la polizia locale. Quando sono arrivati gli agenti, i due erano appena scesi dall’autobus alla fermata di Li Punti. Alla richiesta di autocertificazione, hanno risposto che erano in farmacia perché la ragazza che risiede al centro storico doveva acquistare un farmaco che però era finito. Gli agenti, coordinati dal comandante Gianni Serra, allora hanno accompagnato la coppia di nuovo all’interno dell’esercizio e accertato che avevano mentito. Entrambi sono stati denunciati. Di mattina stessa sorte era toccata a due giovanissimi sorpresi a passeggiare in città e a una donna trovata al centro storico che girava senza “comprovate motivazioni”.

Anche sabato è stato denunciato un runner, colto in flagrante mentre correva per le strade vicino a Monte Bianchinu. Fermato dagli agenti, ha detto di avere capito che si potesse fare attività fisica all’aperto vicino alla propria abitazione. Motivazione non valida a Sassari dove l’ordinanza vieta corse e passeggiate, anche vicino a casa. In ogni caso l’uomo è risultato residente in tutt’altra zona della città. Anche per lui è scattata la denuncia per violazione dell’articolo 650 del codice penale. Tutti in regola invece gli esercizi commerciali controllati.

In campo anche i Nas. I militari hanno eseguito numerosi controlli in tutto il Nord Sardegna e identificato decine di persone. A Sassari i carabinieri guidati dal luogotenente Gavino Soggia hanno denunciato un pregiudicato di Sassari, colto dai militari nei pressi dell’ingresso del supermercato Eurospin di via Verona a vendere abusivamente Dvd e Cd. L’uomo - tra l’altro sottoposto all’obbligo di dimora per rapina - è stato denunciato e segnalato al Tribunale di Sassari per l’inasprimento della misura.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes