Detective in famiglia con l’app Guilt

A partire da oggi le indagini del gioco ideato da Tamalacà si trasferiscono in casa

SASSARI. A partire da oggi le indagini dell’app Guilt Sassari si trasferiscono a casa. Guilt Sassari è l’app gratuita del Comune di Sassari ideata e realizzata da Tamalacà – impresa spinoff sostenuta dall’Università degli Studi di Sassari– in collaborazione con Abinsula.

Pensata per consentire l’esplorazione ludica della città e delle sue storie attraverso un meccanismo di gioco ispirato alla caccia al tesoro, a Cluedo e a Indovina chi?, l’app si adatta ora alle nuove regole imposte dalla quarantena, per consentire a tutti i piccoli e grandi detective di giocare comodamente da casa.

A partire da questa mattina dunque, e per tutto il periodo di isolamento domiciliare, il catalogo delle storie di Guilt proporrà indagini inedite, create appositamente per l’occasione dal gruppo di urbaniste di Tamalacà.

Il primo caso sarà subito scaricabile per la piattaforma Android e, nei prossimi giorni, sarà disponibile anche per iOS. L’iniziativa vuole offrire un piccolo e giocoso contributo a tutte le famiglie che in queste settimane stanno trascorrendo le proprie giornate a casa, che potranno così avere un nuovo modo per passare un po’ di tempo insieme in allegria e tenendo in allenamento il cervello e la soprattutto la voglia di divertirsi

Come si gioca? Tutto quello che dovete fare per organizzare una sessione di gioco a casa vostra è: 1) Scaricare gratuitamente l’app Guilt Sassari da Google Play (e presto anche da App Store); 2) Andare sulla pagina facebook di Guilt Sassari, scaricare e stampare i QR Code che consentiranno di organizzare il percorso d’indagine fra gli ambienti di casa; 3) Nascondere (senza farsi scoprire dagli aspiranti detective) i QR code nei luoghi indicati; 4) Iniziare la propria indagine. E buon divertimento.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes