A Saccargia la festa della Madonna

Messa a porte chiuse presieduta dall’arcivescovo di Sassari Gian Franco Saba

CODRONGIANOS. Nonostante l’emergenza anche quest’anno il paese non rinuncia a celebrare la festa in onore della Madonna, che si svolge da secoli nella stupenda chiesa della Santissima Trinità di Saccargia.

La popolazione ha voluto mantenere viva la tradizione pur accettando il fatto di non poter festeggiare come era abituata a fare. Sotto l’impulso del comitato composto da tutti i bambini dell’oratorio guidati dai loro animatori, è stato stilato un programma ridotto comprendente soltanto alcune celebrazioni religiose. Celebrazioni che, ovviamente, si terranno con tutte le dovute prescrizioni. Una formula modificata grazie alla quale sarà possibile celebrare, con immutata devozione, questa antica ricorrenza che coinvolge sia gli abitanti di Codrongianos sia tanti fedeli di altri centri che tradizionalmente accorrono a Saccargia. La Santa Messa solenne sarà celebrata questa mattina alle 11 a Saccargia il 7 giugno alle 11 e sarà presieduta da monsignor Gianfranco Saba, arcivescovo di Sassari. La celebrazione si terrà a porte chiuse, con la presenza esclusiva delle autorità civili, religiose e militari e di alcuni rappresentanti della parrocchia, ma sarà data la possibilità ai devoti di seguire la celebrazione attraverso la diretta televisiva.

Nel frattempo il Comune e l’arcidiocesi stanno studiando un progetto di rilancio in chiave turistico-religiosa della basilica. L’obiettivo è formulare un’offerta diversificata per pellegrini e ai turisti, legandola alla figura di Elisabetta Sanna, beatificata proprio a Saccargia nel settembre del 2016.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes