Nule, la vita pastorale diventa un film

Si tratta di un progetto internazionale che coinvolge Cina, Mongolia e Scozia

NULE. Si sono concluse a Nule le riprese della troupe tedesca di Arte TV per il film documentario “Planet sheep”, dedicato alla pecora e alle civiltà che nel mondo sono sorte intorno al prezioso ovino. Il film viene girato in molti Paesi del mondo, tra cui Etiopia, Cina, Mongolia e Scozia. In Sardegna, la ricercatrice e responsabile delle riprese Cristina Ricci ha scelto il territorio del Goceano e in particolare Nule.

Con la collaborazione di alcune famiglie di allevatori, in particolare Antonio Dettori, Giovanni Manca e Pietropaolo Manca, sono stati filmati alcuni spaccati della vita pastorale inseriti nel paesaggio di Nule. Il mondo agro pastorale affascina studiosi e non, ne è prova la transumanza, pratica proclamata patrimonio immateriale dell’umanità dal comitato dell’Unesco. L’antico rituale della transumanza delle greggi ricorda quanto sia unico e stretto il legame tra natura e uomo, che ricerca, di stagione in stagione, il clima e i foraggi perfetti per le sue bestie. Per il documentario sono stati coinvolti il gruppo a tenore locale e la compagnia barracellare. Uno spazio speciale è stato riservato a Gianfranca e Rita Apollonia Manca, ricamatrici di Nule, e alla loro antica abitazione che pian piano stanno ristrutturando sopratutto nelle loro caratteristiche parti in granito, tavole in legno e ferro battuto. L’abitazione, nel centro storico di Nule, può definirsi casa museo per la ricchezza di utensili antichi e preziosi manufatti che custodisce: ricami a mano sotto forma di tende con motivi che richiamano le fantasie del tappeto di Nule, quadri e asciugamani che rappresentano la Sardegna e l’arte in generale, dall'Ultima cena di Leonardo da Vinci alla Pietà di Michelangelo Buonarroti. «Una volta terminati i compiti di scuola – racconta Rita Manca – le nostre madri ci insegnavano i mestieri di casa e tutto ciò che serviva saper fare in una famiglia. È così che abbiamo imparato a cucire». «Per il nostro paese sarà una bella vetrina – ha detto il primo cittadino Giuseppe Mellino -. Vetrina che darà risalto a ciò che più rappresenta la nostra isola e i nostri paesi come il mondo agro pastorale e le sue antiche tradizioni». La troupe tedesca, con il regista Marvin Entholt, il cameraman Johannes Straub e il fonico Ragip Allan, continuerà le sue riprese a Tonara, dove arriveranno gli allevatori di Nule ad acquistare i campanacci per il loro gregge.

Elena Corveddu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes