Bonnanaro resta senza medico di base

Dottor Muroni è andato in pensione e l’Ats dovrebbe sostituirlo tra due settimane

BONNANARO. Va in pensione il medico di base a Bonnanaro ma l’Ats non nomina alcun sostituto. C’è grande incertezza e preoccupazione per i bonnanaresi da venerdì scorso, quando, il medico di base, il dottor Pasquale Muroni, ha salutato la comunità del piccolo paese per godersi la meritata pensione per anzianità di servizio. Da quel momento sono numerosi gli appelli rivolti dai cittadini al sindaco, Tonino Marras, affinché intervenga, per risolvere la situazione. «Benché la nomina del medico non dipenda dall’amministrazione, - spiega Marras, capisco la preoccupazione dei cittadini e data la necessità assoluta del servizio sanitario per la comunità, ci siamo attivati da circa un mese per chiedere la designazione del sostituto di Muroni, e ad oggi, siamo in attesa di risposte concrete». L’assenza di un medico in una comunità rappresenta un vero e proprio disagio, in particolar modo per le categorie più sensibili. «Il problema che è di tutta la comunità – prosegue Marras – colpisce soprattutto gli anziani che sono materialmente impossibilitati a viaggiare e con l’emergenza sanitaria, si trovano a vivere una condizione di grande disagio». La maggior parte dei pazienti nel piccolo centro è, infatti, costituita perlopiù da anziani sottoposti a cure salvavita. Questi ultimi da una settimana a questa parte dovranno rivolgersi alla guardia medica di Thiesi, almeno fino a quando non sarà nominato il medico temporaneo, in attesa di quello definitivo. «In questi giorni, dopo diversi discorsi intrattenuti con il personale degli uffici preposti Ats, ci è stato detto che nel giro di 15 giorni avremo un medico provvisorio per un anno, in attesa di trovarne uno definitivo. Siamo in attesa dell’ufficializzazione del decreto che attivi la procedura concorsuale per il reclutamento della figura professionale».

Daniela Deriu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes