Sassari, ubriaco e senza mascherina: arrestato

L’uomo fermato dagli agenti della polizia locale in un bar all’Emiciclo Garibaldi. Per lui anche la multa di 400 euro

SASSARI. Uno senza mascherina, e per di più in stato di ubriachezza all’interno di un bar dove continuava a importunare e minacciare la barista che si rifiutava (giustamente, altrimenti anche lei avrebbe rischiato di commettere un reato) di servirgli da bere. L’altro la mascherina ce l’aveva ma la teneva sotto il mento, quindi praticamente inutile mentre si trovava in largo Brigata Sassari - nei pressi della fontana- e in presenza di numerose persone. Il primo oltre a dover pagare la multa per il mancato utilizzo della mascherina (prevista dall’ordinanza emessa per dettare le regole da seguire nel contrasto del Coronavirus) è stato anche arrestato per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità. Il secondo se l’è cavata con la sanzione di 400 euro per non avere indossato la mascherina in un luogo all’aperto dove erano presenti numerose persone.

Gli interventi sono stati effettuati nel fine settimana dagli agenti della polizia locale impegnati in una serie di attività di controllo e in applicazione delle direttive del sindaco Nanni Campus che ormai da tempo - esplicitando chiaramente le regole nelle ordinanze emesse - sostiene la necessità di elevare il livello di prevenzione con l’utilizzo dei dispositivi di protezione. Nel complesso Sassari ha dimostrato grande responsabilità e rispetto delle regole, anche se non mancano le segnalazioni per comportamenti scorretti e quindi considerati a rischio per l’eventuale trasmissione del virus.

I due casi specifici sono stati segnalati e hanno visto l’intervento immediato da parte degli agenti. Il primo episodio si è verificato in un bar dell’Emiciclo Garibaldi, nella tarda serata di venerdì. Quando gli operatori della pattuglia sono arrivati sul posto l’uomo se la stava prendendo con la barista che - viste le condizioni - si era ripetutamente rifiutata di offrirgli da bere e lo aveva invitato a lasciare il locale dove si era presentato senza mascherina.

Quando gli agenti della polizia locale lo hanno invitato a fornire le proprie generalità, l’uomo ha reagito in malo modo con un atteggiamento molto violento. A quel punto è scattato l’arresto per resistenza, oltraggio e rifiuto di fornire le generalità a pubblico ufficiale.

I controlli proseguiranno ancora nei prossimi giorni, con una attenzione specifica ai luoghi dove - anche di recente - sono stati segnalati assembramenti e incontri tra gruppi di persone che non utilizzavano la mascherina. Le sanzioni - come è stato dimostrato negli ultimi casi - sono salate (si parte da 400 euro), ma il vero problema è quello di fare passare il messaggio del senso di responsabilità da parte di tutti.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes