sassari
cronaca

Covid, festa dei Martiri: salta la messa a Balai

Sono invece confermati i riti sacri di domenica e i tanti spettacoli musicali 


22 ottobre 2020


PORTO TORRES. La tradizionale festa religiosa di ottobre dedicata ai tre Martiri Turritani prevede quest’anno solo la celebrazione dell’arcivescovo Gian Franco Saba in programma domenica alle 18 nella basilica di San Gavino. Per garantire il rispetto delle normative anticovid, invece, la curia ha comunicato che non sarà possibile celebrare la messa mattutina nella chiesetta di Balai Lontano.

Il Comune ha organizzato una serie di eventi culturali e musicali proprio nella settimana di ricorrenza dei Protomartiri, ad ingresso gratuito, e il primo comincia oggi alle 21 all’interno della chiesa romanica con la terza tappa del Festival delle Bellezze dell'insieme vocale Nova Euphonia, diretto dal maestro Vincenzo Cossu, con la partecipazione del Coro polifonico turritano diretto dalla maestra Laura Lambroni. Il repertorio della serata spazierà tra canzoni e temi cinematografici di autori quali Morricone, Vangelis, Williams, Zimmer, Horner e tanti altri. L'accesso è su prenotazione al numero 329-4078638, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Da venerdì a domenica andrà invece in onda la tre giorni organizzata dai Cantori della Resurrezione nella chiesa di Cristo Risorto, dove presenteranno la nona edizione di “Musica, Maestro!” con alcune tra le migliori formazioni musicali della Sardegna tra cori polifonici, gruppi di tradizione di canto a tenore e Cuncordu, musicisti ed ensemble. Si parte venerdì alle 21 con i Rigel Quartet, ensemble di quattro chitarre classiche formato da Marcello Peghin, Sabina Sanna, Stefano Macciocu e Daniela Barca. In esclusiva eseguiranno brani tratti dal loro ultimo lavoro discografico ispirato alla musica sarda, scritto da prestigiosi autori sardi. Sabato, sempre alle 21, le “Melodie della Sardegna”, con i gruppi tradizionali di canto a tenore tra i più conosciuti e stimati. Saranno presenti i Tenores di Orosei “Antoni Milia“ e il Cuncordu Ortigalesu, due formazioni che spaziano dal canto sacro a quello profano delle danze e dei balli.

Domenica la serata dedicata alle “Polifonie di tutti i tempi”, con il coro Hic et Nunc da Cagliari, diretto da Tobia Tuveri. I Cantori della Resurrezione daranno il loro “benvenuto in musica“ con brani scelti serata per serata dal direttore Fabio Fresi, tratti dal vasto repertorio di oltre 700 brani del maestro fondatore don Antonio Sanna e altri inediti che saranno eseguiti per la prima volta. (g.m.)

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.