Non rivelò segreti, sindacalista assolto

Il poliziotto aveva elogiato i colleghi che sventarono un incendio

SASSARI. «Assolto perché il fatto non sussiste». Il segretario regionale del sindacato della Polizia penitenziaria Osapp, Roberto Melis, è stato assolto dal giudice del Tribunale di Sassari nel processo che lo vedeva imputato per «rivelazione e utilizzazione di segreti di ufficio». Il sindacalista, difeso dall'avvocato Antonello Fancellu, era accusato di avere rivelato informazioni segrete quando, nel dicembre 2016, aveva diffuso un comunicato a mezzo stampa, elogiando l'operato dei suoi colleghi nello sventare un principio di incendio all'interno del carcere di Bancali. «Oggi si chiude un brutto capitolo, sono stato assolto con formula ampia perché il fatto non sussiste – ha detto Roberto Melis –. Sono stati oltre 3 anni duri e lunghi tra udienza preliminare e successivo rinvio a giudizio. Non ho mai mollato, ho sempre creduto nella giustizia, ho continuato imperterrito l’attività sindacale continuando a svolgere il mio compito istituzionale come poliziotto».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes