Consiglio comunale, prima seduta e già il clima diventa rovente

ITTIRI. Si è insediato nei giorni scorsi, in leggero ritardo rispetto alla tabella di marcia prevista, il nuovo consiglio comunale. Il rieletto sindaco Antonio Sau lo aveva convocato una prima volta...

ITTIRI. Si è insediato nei giorni scorsi, in leggero ritardo rispetto alla tabella di marcia prevista, il nuovo consiglio comunale. Il rieletto sindaco Antonio Sau lo aveva convocato una prima volta per il 12 novembre ma, a causa dell’emergenza coronavirus che ha visto contagiato lo stesso primo cittadino, la seduta è stata differita al 18, ovviamente in videoconferenza. All’ordine del giorno l'esame di candidabilità, eleggibilità e di compatibilità del sindaco e dei consiglieri comunali, il giuramento del sindaco, la presa d'atto della nomina dei componenti della giunta e del vicesindaco, e l'elezione della commissione elettorale.

Ufficializzata anche la giunta: Angela Desole vicesindaco con delega alle risorse finanziarie e umane; Caterina Piras, politiche sociali e istruzione; Baingio Cuccu , Cultura, turismo, sport, turismo e ambiente; Gianmario Cossu , urbanistica e agricoltura; Gianfranco Sassu , lavori pubblici manutenzioni e decoro. Prima di passare all'elezione della commissione elettorale si è aperto un dibattito in un clima non proprio idilliaco, incentrato, principalmente, sulla campagna elettorale. Protagonisti il sindaco e Manuela Soro, capogruppo dell'opposizione. Il primo ha ringraziato quanti, a vario titolo, hanno concorso al successo della sua lista “Uniti per Fare” e auspicando uno spirito unitario nei lavori del Consiglio ha dichiarato «Il mio impegno sarà quotidiano, continuo ed estremamente leale, non abbiamo la bacchetta magica, ma siamo animati dalla volontà di risolvere i problemi, per alleviare il peso economico e della paura che questa tremenda pandemia ha generato, sopratutto a danno delle attività produttive e dei più deboli». Manuela Soro, capo gruppo di “SiAmoIttiri” ha affermato che «la lista che ha espresso la maggioranza in consiglio non ha vinto: ha stravinto. Lo ha fatto all'insegna del “dentro tutti”, merito dei Riformatori Desole e Carassino, connotando una coalizione di centro destra. Per cui il tanto declamato capolavoro del sindaco Sau deve fare i conti con un Pd in crisi che a Ittiri ha perso consenso e componenti importanti. Il nostro atteggiamento – ha precisato Manuela Soro – non sarà di pregiudiziale opposizione, ma per il consenso ricevuto da 3213 elettori, sarà nostro compito lavorare per il bene comune. Dalla maggioranza ci aspettiamo correttezza e trasparenza».

Il confronto si è concluso con il primo cittadino che ha comunicato il gesto scorretto di un consigliere di opposizione uscente che ha registrato, a sua insaputa, una conversazione privata che ha poi utilizzato in campagna elettorale, senza che nessuno prendesse le distanze da un simile gesto «così come per la registrazione della mia “fuga dai Carabinieri”». Quindi c’è stato uno scontro durissimo con Manuela Soro che ha chiesto se con la parola “nessuno” ci fossero riferimenti diretti a lei e la risposta è stata che il termine era riferito «a nessuno».

Vincenzo Masia



WsStaticBoxes WsStaticBoxes