Cossoine, l’opposizione all’attacco

«Segnalazioni e proposte per non deludere chi ci ha sostenuto»

COSSOINE. Una sorta di “governo parallelo”, che svolgerà «un’attività di segnalazione, raccolta delle criticità, elaborazione di nuovi progetti e proposte», in un’ottica di «stimolo verso l’attività amministrativa, per meglio rispondere alle aspettative dei sostenitori del progetto e alle attese della collettività». Sono gli intenti scaturiti dall’incontro in videoconferenza tra gli aderenti al progetto “Cossoine idea paese”, la lista con candidato sindaco Alfredo Unali, sconfitta alle elezioni del 25 e 26 ottobre.

E quel “governo” ha anche i suoi “ministri”. Salvatore Unali, Mario Campus e Tonino Cocco, seguiranno il settore dei lavori pubblici, Alfredo Unali e Tetta Rassu la cultura e l’istruzione, Dina Virgilio e Ilaria Carta i servizi sociali, Davide Cau, Sergio Sedda, Mario Campus e Piero Carboni, l’ambiente e il territorio, Pierdino Stoccoro, Savatore Unali e Sergio Sedda, l’associazionismo e lo sport. I consiglieri sui banchi della minoranza (Alfredo Unali, Dina Virgilio, Salvatore Unali), porteranno in consiglio comunale le proproste e le istanze scaturite . (m.b.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes