Careddu racconta in Giuan Pedru storie e personaggi di Sedini

SEDINi. Si intitola “Giuan Pedru”, come il nome del personaggio raccontato nel suo nuovo romanzo. Un personaggio che racconta a sua volta, osservando, guardandosi intorno e riflettendo. Un po’ come...

SEDINi. Si intitola “Giuan Pedru”, come il nome del personaggio raccontato nel suo nuovo romanzo. Un personaggio che racconta a sua volta, osservando, guardandosi intorno e riflettendo. Un po’ come tutti i personaggi che Pier Giuseppe Careddu mette dentro i suoi romanzi e i suoi racconti. Osservatori della realtà che li circonda. E anche Giuan Pedru osserva, scruta il suo paese, la sua comunità, le trasformazioni che vi avvengono, dovute al continuo ed inesorabile spopolamento, all’emigrazione.

Pier Giuseppe Careddu conosce bene il suo piccolo paese, Sedini, dove ha sempre vissuto, dove ha insegnato per tanti anni per i ragazzi delle scuole medie e dove ha fatto il sindaco per due mandati, dal 1997 al 2006. Lo conosce e lo racconta con otto pubblicazioni date alle stampe negli ultimi anni. Giuan Pedru è edito da Grafiche Essegi. Nel libro sono inserite alcune poesie «nella convinzione – spiega l’autore – che anche la forma poetica possa integrarsi positivamente nella narrazione». (m.t.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes