Covid, la prima "stanza degli abbracci" nell'isola è a Florinas

La stanza degli abbracci: l'immagine è tratta da uno degli spot per i vaccini girati dal regista Tornatore

Gli ospiti di Villa Giunchi potranno finalmente avere anche un contatto fisico con i familiari in visita

SASSARI. La casa di riposo di Florinas è sempre stata Covid free, ma distanziamento e isolamento hanno creato disagio fra gli ospiti nonostante gli sforzi del personale di accompagnarli nell'uso di cordless e tablet per tenere il contatto con i familiari. Ecco perciò che il Consorzio Parsifal – gestore della comunità integrata comunale “Senior People Care Villa dei Giunchi” attraverso Altri colori, una cooperativa consorziata – ha acquistato la prima “stanza degli abbracci” in Sardegna. Entro un paio di settimane ci si potrà nuovamente stringere in un confortante, rasserenante e sanissimo abbraccio. «Si tratta di una struttura gonfiabile con un divisore morbido e trasparente realizzato con un particolare plexiglas – spiega Giulio Maciocco, responsabile territoriale di Parsifal – ci sono delle sagome per inserire le braccia, così da consentire il contatto fisico diretto».

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes