Pescatore derubato delle reti nuove «Non ci sono controlli durante la notte»

PORTO TORRES. A un operatore della piccola pesca sono statI rubati quaranta pezzi di nuove reti (circa 4 chilometri) che aveva calato in mare il giorno prima in una zona a ponente del golfo dell’Asina...

PORTO TORRES. A un operatore della piccola pesca sono statI rubati quaranta pezzi di nuove reti (circa 4 chilometri) che aveva calato in mare il giorno prima in una zona a ponente del golfo dell’Asinara. Un danno economico rilevante per chi vive e mantiene la famiglia dalla pesca, a cui si aggiunge la perdita delle uscite in mare. Non c’è solo questo furto comunque ai danni degli operatori della piccola pesca, che vogliono dare dignità a un settore che le istituzioni hanno abbandonato a se stesso.

«In questa zona del porto commerciale non c’è alcun controllo nelle ore notturne – dice un pescatore – e nelle ultime settimane sono sparite taniche di benzina e tante altre attrezzature indispensabili per mantenere viva la nostra attività: sono anni che promettono impianti di videosorveglianza negli ambiti portuali dove sono ormeggiate le barche, oltre al decoro di una banchina che si interfaccia a pochi metri dalla passeggiata coperta». (g.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes