Costone di via Salvino, ecco i fondi

Castelsardo, 133mila euro del Ministero per i lavori di messa in sicurezza

CASTELSARDO . Il ministero dell’Interno ha riconosciuto il comune di Castelsardo idoneo all’ammissione del finanziamento, previsto e stanziato dal Governo, per le spese di progettazione definitiva ed esecutiva per la “messa in sicurezza e consolidamento” del costone roccioso di via Salvino. Il contributo, più volte respinto negli anni scorsi, è di 133.729 euro ed è stato ufficializzato dal provvedimento dirigenziale del Ministero del 10 dicembre scorso (ed è relativo all'annualità 2020). Lo scopo del decreto interministeriale è quello di contribuire alla stesura dei progetti, finanziabili in futuro, per la realizzazione di interventi di messa in sicurezza delle porzioni di territorio soggette a forte rischio idrogeologico, per gli interventi di efficientamento energetico o di sicurezza nelle scuole, negli edifici pubblici e nel patrimonio degli enti locali, nonché per investimenti di messa in sicurezza di strade. I fondi sono stati attribuiti agli enti locali che avevano trasmesso al ministero dell’Interno richieste in tal senso, inizialmente ritenute inammissibili. Ciascun ente beneficiario del contributo, è tenuto ad affidare la progettazione entro tre mesi, a decorrere dalla data di emanazione del decreto. È previsto un controllo attraverso il sistema di monitoraggio delle opere pubbliche della banca dati delle pubbliche amministrazioni ai sensi del decreto classificato come «Sviluppo capacità progettuale dei comuni». Tramite il medesimo sistema verranno verificate anche le informazioni sull’avanzamento delle attività di progettazione. In caso di inosservanza del termine, il contributo sarà recuperato dal Ministero dell'interno. «Siamo soddisfatti del contributo ottenuto, è un passo avanti per la realizzazione di un ampio progetto che riguarda la salvaguardia dei litorali e di alcuni tratti delle nostre strade che sono stati storicamente interessati da fenomeni di tipo franoso o caduta massi, mai arginati in maniera risolutiva – afferma il sindaco Antonio Capula – come, ad esempio la recente frana avvenuta in via Zirulia».

«Con l'intervento appena finanziato, il cui affidamento avverrà a giorni, – dice l’assessore ai Lavori pubblici Roberto Pinna - si progetterà, e in seguito si interverrà, per la messa in sicurezza di un’area fortemente antropizzata, molto trafficata dalle auto ed estremamente pericolosa sia per le abitazioni che insistono a valle, che per la salvaguardia della popolazione residente sul costone».

Donatella Sini

WsStaticBoxes WsStaticBoxes