Gelate, gli agricoltori chiedono aiuto

Bonnanaro, sos alla Regione: «Il freddo ha compromesso le nostre produzioni»

BONNANARO. Gelate fuori stagione. A Bonnanaro gli agricoltori iniziano la conta dei danni e lanciano L’Sos alla Regione e alle amministrazioni locali: «Abbiamo bisogno di supporto da parte delle istituzioni, altrimenti per noi non sarà possibile andare avanti». L’agricoltura isolana, da alcuni anni in balia di eventi climatici, è in ginocchio e i coltivatori, ora, chiedono alle amministrazioni locali di attivarsi al più presto per dichiarare lo stato di calamità naturale. Ai danni già consistenti provocati da un anno di pandemia, si aggiungono quelli del maltempo. Le preoccupazioni suscitate, nel mondo agricolo, dal clima insolitamente caldo fuori stagione, con anticipazioni di primavera, hanno trovato riscontro nell’ennesimo mutamento climatico dei giorni scorsi, caratterizzato da temperature di gran lunga al di sotto della media stagionale.

A denunciare la situazione nel paese del Meilogu è Federico Zonca, coltivatore locale: «Questa volta le gelate hanno investito maggiormente l’agro circostante il nostro piccolo centro – spiega Zonca –. L’abbassamento repentino delle temperature tra i -4 i-6 gradi ha bruciato i germogli delle viti compromettendone la produzione d’annata. Sono, infatti, numerosi i vigneti andati parzialmente distrutti, mentre per capire la sorte di altri, nei quali la gemmazione era ancora nella fase iniziale, sarà necessario attendere lo sviluppo delle condizioni climatiche dei prossimi giorni. Stesso discorso – prosegue Zonca – vale per i ciliegi in fiore, a cui il gelo ha arrecato danni notevoli. L’intervento della Regione, oggi è più che mai è necessario».

Daniela Deriu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes