«Una legge nazionale per dare serenità alle persone come me»

SASSARI. Questo un estratto della lettera inviata ai rettori e ai ministeri competenti. «Ho intrapreso una prima iniziativa di detassazione per gli studenti caregiver due anni fa, chiedendo all’allora...

SASSARI. Questo un estratto della lettera inviata ai rettori e ai ministeri competenti. «Ho intrapreso una prima iniziativa di detassazione per gli studenti caregiver due anni fa, chiedendo all’allora rettrice Maria Del Zompo, la possibilità di essere esonerato dalla tassazione. Sono stato esonerato ma tutto si è fermato li. A settembre 2020 dopo aver trascorso quasi tutta l’estate con mia madre allettata, mi son ricordato di dover pagare le tasse e non avere i soldi per poterle pagare. È così che ho deciso di intraprendere questa iniziativa. Ho scritto una seconda lettera, chiedendo non solo a mio nome ma di tutti i caregiver Italiani, che potesse essere considerato non solo l’esonero, ma che venissero concesse tutta una serie di tutele, come l’esenzione permanente dalla tassazione, l’abolizione dello status di “fuori corso”, la calendarizzazione degli esami, la Dad compresa delle registrazioni audio e video delle lezioni. Grazie a questo è stato modificato il regolamento. Questo primo successo, non solo a mio nome, ma per tutti i caregiver, mi ha convinto a intraprendere un’iniziativa a livello nazionale e sviluppare una richiesta contenente 12 punti nei quali si chiede una discussione a livello nazionale per dare “respiro” e serenità alle persone come me».



WsStaticBoxes WsStaticBoxes