E a sorpresa spunta l’uomo col carrello

Tra le tante curiosità emerse dall’analisi di tipologia e metodi dei consumi durante la pandemia c’è anche quella che adesso a fare la spesa non vanno più prevalentemente donne o coppie, ma tra le...

Tra le tante curiosità emerse dall’analisi di tipologia e metodi dei consumi durante la pandemia c’è anche quella che adesso a fare la spesa non vanno più prevalentemente donne o coppie, ma tra le corsie dei supermercati spicca soprattutto la presenza del genere maschile. «Prima del lockdown - spiega Davide Firinu, responsabile del centro commerciale La Piazzetta, che comprende anche il mega store della catena Nonna Isa - di uomini alla guida di un carrello se ne vedevano piuttosto pochi. Ma sin dall’inizio delle chiusure totali c’è stata un’incredibile inversione di tendenza: se prima a fare la spesa potevamo calcolare un 70 per cento di donne e un altro 25 per cento di coppie, ora i rapporti sono totalmente cambiati e si può dire che almeno nelle corsie dei supermercati si è raggiunta la parità di genere, nel senso che maschi e femmine stanno più o meno alla pari attestandosi sul 40 per cento e lasciando alle coppie il rimanente 20».

Il bello è che non si tratta semplicemente di una mutazione sociologica, ma lo è anche dal punto di vista squisitamente commerciale.

«La donna – continua Firinu – è molto più attenta ai prezzi e alle scadenze dei prodotti, poi non si lascia sfuggire le offerte promozionali. Mentre in generale l’uomo tende ad acquistare anche il superfluo e non badare al conto finale. Chissà, magari adesso anche i maschi avranno imparato

a fare la spesa». (an.mass.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes