Tentata violenza, caccia all’uomo

I carabinieri sperano di identificare l’aggressore della donna grazie ai video

SASSARI. Continua la caccia all’uomo che giovedì mattina ha aggredito e tentato di violentare una donna sassarese che era appena uscita di casa e si stava recando al lavoro.

Il grave episodio si era verificato intorno alle 6,50 in via Al Carmine, all’angolo con via Iosto, nella zona del centro storico. La 35enne sassarese era riuscita a reagire e le sue urla avevano fatto affacciare alcune persone dalle abitazioni circostanti, a quel punto l’aggressore aveva mollato la presa e si era dileguato per i vicoli.

Le indagini sono affidate ai carabinieri del comando provinciale ma le ricerche sono complicate dalla difficoltà di un preciso identikit dell’uomo. Secondo le descrizioni raccolte dagli investigatore, si tratterebbe di un uomo di colore, alto circa un metro e 85 centimetri. Oltre a portare la mascherina facciale, l’aggressore indossava una felpa con cappuccio. Stando ai riscontri forniti da alcuni testimoni e dalla vittima, l’uomo si sarebbe allontanato in una direzione dove sono posizionate alcune telecamere stradali e dall’esame dei video potrebbe arrivare in aiuto prezioso per gli investigatori.

Barista, 35 anni, sassarese, la vittima stava raggiungendo a piedi il suo posto di lavoro come tante altre mattine. Era ormai a poca distanza dal locale, quando è stata fermata da un uomo, che l'ha presa per un polso e la ha spinta contro il muro, rivolgendole violente avances.

Lei ha gridato, ha chiesto aiuto e ha attirato l'attenzione di alcuni abitanti della zona, alcuni hanno anche tentato di riprendere l’aggressore con i cellulari.

Poco dopo la donna ha presentato la denuncia ai carabinieri e sono scattate le ricerche dell’uomo.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes