Ozieri, ratti e infiltrazioni nella caserma dei vigili del fuoco

OZIERI. Ancora problemi per la presenza di ratti e per numerose infiltrazioni d’acqua nella caserma dei vigili del fuoco di Ozieri. A distanza di un anno e tre mesi dall’ultimo intervento di...

OZIERI. Ancora problemi per la presenza di ratti e per numerose infiltrazioni d’acqua nella caserma dei vigili del fuoco di Ozieri. A distanza di un anno e tre mesi dall’ultimo intervento di derattizzazione, compiuto dalla Multiss lo scorso marzo 2020, il problema non si è risolto: i ratti sono presenti in gran numero all’esterno della caserma, che si trova in una zona periferica immersa nel verde, e quindi non è possibile eliminarli, ma si potrebbe evitare il loro ingresso nell’edificio installando delle zanzariere alle finestre, che ne sono in gran parte prive, o eliminando altri punti d’entrata. Cibo buttato, coperte e indumenti rovinati sono la conseguenza dello scorrazzare dei topi nella caserma, e si pone ovviamente anche un problema igienico non di poco conto.

Problema che viene acuito anche dalla presenza, come detto, di numerose infiltrazioni d’acqua, non risolto dall’intervento di manutenzione operato lo scorso anno dal Comune, proprietario dell’edificio, che aveva eseguito piccoli lavori murari sulla struttura: aggiustato i parapetti pericolanti, riparati i bagni e sostituite alcune parti della carta catramata posta sul tetto.

Sempre lo scorso marzo era intervenuto anche il comando provinciale, che aveva contribuito ai lavori occupandosi degli impianti, con la sostituzione di una parte dell’illuminazione con lampade a led, la riparazione del cancello elettrico e altri interventi sempre sull’impianto elettrico. Piccoli lavori ma non risolutivi, perché il datato edificio della caserma avrebbe bisogno di una manutenzione ben più profonda, a cominciare dall’eliminazione della muffa e dalla sostituzione degli infissi vecchi e malandati installando appunto anche delle zanzariere. (b.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes