«Un anno di grandi risultati»

Il sindaco di Sorso Demelas promuove il lavoro della sua giunta ma la minoranza diserta l’aula

SORSO. L’appalto del nuovo servizio di igiene urbana, la valorizzazione della fascia costiera, la riqualificazione del Lido Iride, il progetto sull’ex caserma dei carabinieri, il parco urbano, il recupero del giardino di via Marina e i futuri lavori per quello di via Borio, gli asfalti. E poi il consolidamento del muraglione della biblioteca, la manutenzione del centro polifunzionale, l’erba sintetica nello stadio della Piramide, l’accordo con l’Ats per la gestione della Rsa. E infine anche un leasing per il nuovo scuolabus. È questa la fotografia delle azioni messe in campo dall’amministrazione comunale di Sorso scattata durante lo scorso consiglio comunale dallo stesso primo cittadino, Fabrizio Demelas, che ha colto l’occasione della seduta per l’approvazione del rendiconto 2020 – all’unanimità ma con tutta la minoranza assente – per celebrare i risultati conseguiti nel corso degli ultimi dodici mesi di mandato.

«Un qualunque resoconto dell’anno appena passato – ha esordito il primo cittadino nel suo intervento – che sia qualcosa di più che un mero conto di bilancio, non può prescindere da un’onesta riflessione su di un periodo molto particolare della nostra storia sociale, politica, delle istituzioni». «Nonostante le difficoltà fuori dall’ordinario e la mole di lavoro in più – ha aggiunto – questa amministrazione che appena sei mesi dopo l’insediamento si è trovata ad affrontare un mondo nuovo e sconosciuto, ha comunque raggiunto risultati rispetto ai quali io da sindaco se me lo avessero chiesto prima avrei messo non una ma dieci firme». Il sindaco Demelas ha poi preso in mano un metro, il programma elettorale, e si è messo a misurare lo stato di avanzamento delle promesse fatte ai cittadini. E ha quindi elencato tutti gli obbiettivi che ritiene di aver raggiunto con la sua maggioranza nell’ultimo anno. Ma il primo cittadino ha anche messo le mani avanti rispetto alla compiutezza di tutte le promesse elettorali: «Certo è probabile che nell’arco di un mandato non si riesca a realizzare proprio tutto ciò che ci si era prefissati, soprattutto se ciò che non dipende solo dalla volontà dell’amministrazione e dal suo lavoro, però se oggi in termini di realizzazione del programma siamo al punto in cui siamo, direi che rispetto agli impegni presi siamo dentro il programma alla grande».

Nel corso della stessa seduta, l’assemblea civica ha anche approvato all’unanimità dei presenti– in aula erano presenti però soltanto i consiglieri di maggioranza – la variazione di bilancio di previsione 2021-2023 e l’approvazione del piano di ammortamento leasing dello scuolabus. Una variazione che si è resa necessaria principalmente per l’esigenza di procedere alla stipula di un contratto di leasing per la fornitura di un nuovo scuolabus per il trasporto dei bambini che frequentano la scuola dell’infanzia, la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado. «Il piano finanziario di leasing – ha spiegato l’assessora al Bilancio, Rita Pisano – che avrà decorrenza da settembre 2021 e scadrà ad agosto 2024, prevede una durata di 36 mesi, con un canone mensile e un prezzo di eventuale riscatto, al termine dei 36 mesi, che consentirà un notevole risparmio rispetto a un acquisto diretto. Un risultato del quale c’è da andare ancora più orgogliosi, considerato anche che l’amministrazione comunale già dal 2020 ha introdotto la gratuità per tutti i fruitori del servizio di trasporto scolastico».

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes