Sassari, esibisce dati falsi dopo l’incidente: nei guai un 43enne

Senza patente (mai conseguita) si era spacciato per il fratello

SASSARI. Era rimasto coinvolto in un incidente stradale mentre era alla guida di un camioncino-bar: il mezzo era finito contro un’auto in via Camboni e nel corso dei rilievi effettuati dagli agenti della polizia locale della sezione staccata di Li Punti, aveva fornito le proprie generalità a voce, perchè i documenti – stando alla giustificazione del momento - li aveva dimenticati a casa.

É trascorso più di un mese dal fatto e - dopo i ripetuti tentativi di contattare l’uomo, un sassarese di 43 anni - gli agenti hanno denunciato l’uomo per i reati di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico, sostituzione di persona e false dichiarazioni sulla identità personale rese a pubblico ufficiale. In sostanza, non avendo mai conseguito la patente di guida, il 43enne, il giorno dell’incidente dichiarò di avere dimenticato i documenti a casa e si impegnò a presentarli a un ufficio di polizia (come prevede la norma) entro sette giorni. Da quel giorno però, nonostante tutti i tentativi di rintracciarlo da parte degli agenti della polizia locale di Li Punti, è diventato praticamente irreperibile. Non si è presentato per esibire i documenti, non rispondeva al numero di telefono annotato dagli agenti e non apriva neppure la porta di casa, nel quartiere dove aveva riferito di essere residente. Dalle indagini condotte dagli agenti della polizia locale, che hanno anche effettuato una serie di accertamenti fotografici e incrociato diversi dati anagrafici, è emerso alla fine che il 43enne sassarese aveva fornito le generalità false. In particolare - per cercare di nascondere un problema non secondario, quello di non avere mai conseguito la patente - si era spacciato per il fratello. Nome, cognome e data di nascita (si era ringiovanito di alcuni anni). L’attività investigativa ha consentito di appurare che il fratello del denunciato non abitava più a Sassari, anzi viveva proprio fuori dall’Italia per ragioni di lavoro ormai da parecchi anni.

Qualche giorno fa, dopo i ripetuti tentativi di rintracciare il 43enne, gli agenti sono riusciti finalmente a stabilire un contatto telefonico con l’uomo che però ha subito riferito di trovarsi fuori Sassari e di non potersi presentare negli uffici della polizia locale, cosa che però ha promesso di fare il giorno seguente.

Anche quell’appuntamento è però saltato e l’uomo si è reso definitivamente irreperibile. Così, a conclusione delle indagini la polizia locale lo ha denunciato in stato di libertà per una serie di reati. Il giorno dell’incidente, ai primi di maggio si era sostituito al fratello e a suo nome aveva anche firmato i verbali. Tra le contestazioni, oltre alle false dichiarazioni e alla sostituzione di persona, anche la guida senza patente (mai conseguita) e la mancata revisione del veicolo.

Il rapporto sull’episodio è stato depositato all’attenzione dell’autorità giudiziaria che si occupa della vicenda.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes