Fine settimana a Torralba tra musica e cultura

Al via da stasera una serie di eventi alla “Funtana” del paese e nella reggia nuragica di Santu Antine

TORRALBA. Un fine settimana all’insegna della musica e della cultura sarda animerà Torralba. A fare da palcoscenico saranno due scenari suggestivi: la maestosa reggia nuragica di Santu Antine, situata al centro della Valle dei Nuraghi, e la bella e caratteristica “Funtana” al centro del paese. Dopo il lungo periodo di fermo a causa del Covid l’estate prende il via nel piccolo centro. In collaborazione con il comune, la proloco di Torralba organizza alcuni eventi all’insegna della musica e del divertimento. «Non è stato semplice per noi realizzare questo progetto che fa parte di un bando regionale del 2020 - spiega la presidentessa, Rossana Masala –. A causa della pandemia abbiamo dovuto rinviare i programmi per ben due volte, ma finalmente siamo riusciti a concretizzare gli eventi e speriamo di riportare un po’ di spensieratezza per tutti ringrazio la collaborazione del sindaco Vincenzo Dore e dell’assessore alla cultura Maria Antonietta Puggioni».

Gli eventi prenderanno il via oggi con lo spettacolo musicale del gruppo “Iskidos”; venerdì 23 lo spettacolo folk di Muttos e Ballos intervallato da apparizioni di Giuseppe Masia con le sue gag, entrambe le serate si svolgeranno presso la fontana comunale sita in via Chiesa con inizio alle ore 22; domenica 25 Luglio nel nuraghe Santu Antine alle ore 21 con la presentazione del libro di Leonardo Onida "Per incontrare l'amore dovete perdervi in un bosco rosso", accompagnato da un piccolo aperitivo; concluderà l'evento la cantante Maria Luisa Congiu in concerto. Le serate si svolgeranno nel rispetto della normativa anti Covid. L’ingresso al nuraghe sarà libero ma contingentato e con orari prestabiliti. Gli organizzatori ricordano l’obbligo dell’uso delle mascherine.

Daniela Deriu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes