Ozieri venti assunzioni per il decoro urbano

Grazie al programma regionale Lavoras il Comune ha ricevuto 328mila euro Verranno presto aperti tre cantieri per il verde e il rifacimento dell’acciottolato

OZIERI. Venti posti di lavoro, seppur a tempo determinato, saranno disponibili a breve a Ozieri, grazie a una nuova parte del programma regionale LavoRas che ha previsto per la città un importo di finanziamento pari a 328.823 euro. A essere coinvolti, ancora una volta saranno giovani o disoccupati da inserire nel mondo del lavoro che dovranno occuparsi di manutenzioni e ripristini di vie e piazze per ridare decoro o completare alcune opere già avviate in passato.

Sono previsti tre diversi cantieri la cui durata sarà di otto mesi per venti ore settimanali e mentre due saranno gestiti direttamente dal Comune per un totale di centodiecimila euro, il terzo dovrà essere affidato ad una cooperativa sociale di tipo B con un importo di 218.823 euro.

«In un momento di crisi economica e sociale come questo, dare qualche prospettiva di lavoro è sempre una cosa positiva – ha detto Gigi Sarobba, vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici –. Sarà un modo per coinvolgere le persone delle fasce sociali più deboli che si trovano in difficoltà e dargli in questo modo dignità e speranza inserendoli a lavoro».

Il primo cantiere da settantamila euro sarà finalizzato alla manutenzione di immobili comunali e prevede l’assunzione di quattro operai tra cui un muratore, un idraulico e due manovali mentre nel secondo con un importo di quarantamila euro ci sarà l’assunzione di due geometri che dovranno dare ausilio all’ufficio tecnico per la predisposizione di capitolati e bandi di gara.

L’importo più corposo sarà quello che verrà riconosciuto alla cooperativa sociale che dovrà impiegare quattordici lavoratori tra cui un geometra, tre muratori e nove manovali.

La squadra dovrà rifare l’acciottolato di alcune vie del centro storico ed in particolare sarà impegnata in un tratto di via Asilo, di via Madau e di via Gavino Cocco nel rione Montiju, in una parte della gradinata in piazza Vittorio Emanuele, adiacente alla storica Fontana Grixoni e in un tratto di vicolo Iosto e di via Giovanni Maria Angioy, nel rione Sa Inzazza.

L’importo servirà anche per i lavori di completamento della piazza Caduti Ozieresi nel quartiere San Nicola, già abbellita e ristrutturata con un bando precedente e che dovrà essere rifinita e ultimata, dando un nuovo volto e accoglienza a chi la frequenta.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes