Scontro fra auto, muore 40enne

La vittima è Antonio Dessanti, 40 anni di Sassari. Feriti marito e moglie e una bimba di sei anni

SASSARI. I segni di un disperato tentativo di frenata sono evidenti sull’asfalto per alcune decine di metri. Ma non c’è stato niente da fare, la Bmw è piombata sulla Giulietta che proveniva dalla parte opposta come un siluro, l’impatto è stato devastante. Antonio Dessanti, 40 anni, sassarese, è apparso subito in condizioni gravissime ed è deceduto poco dopo l’arrivo al pronto soccorso di Sassari. Ferite le tre persone che erano a bordo dell’altra auto, una famiglia lombarda formata da marito, moglie e una bimba di sei anni. L’uomo ha riportato la frattura di un braccio, la donna un trauma cranico e la bambina - praticamente illesa - è stata accompagnata in ospedale in stato si shock.

L’incidente si è verificato poco dopo la mezzanotte sulla strada provinciale 57 che collega Porto Torres a Stintino, a circa un chilometro dalla rotatoria del “Rosario”, quindi in zona Fiume Santo, in pieno rettilineo.

L’allarme è stato dato da un lavoratore che aveva appena terminato il suo turno nella centrale elettrica (che è poco distante) e stava rientrando a casa a Porto Torres. Terribili le immagini che l’uomo si è trovato davanti: «Il conducente della Bmw era incastrato tra le lamiere, ancora vivo, si lamentava – ha detto – ho provato a tenergli la mano mentre arrivavano i soccorsi. Sull’altra auto la bambina piangeva e gridava: “Papà è morto...papà è morto”. Sono stati momenti drammatici». Per fortuna l’uomo aveva solo perso conoscenza a seguito del forte impatto e si è ripreso appena ha ricevuto le prime cure degli operatori del 118 che sono arrivati sul posto con diverse ambulanze. Operativi anche i vigili del fuoco che hanno provveduto a estrarre Antonio Dessanti dall’abitacolo e ad affidarlo ai medici. Poi la corsa verso l’ospedale di Sassari, ma l’uomo non ce l’ha fatta, troppo gravi le lesioni riportate nell’incidente. I rilievi sono stati eseguiti dai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Porto Torres con quali hanno collaborato gli agenti della polizia stradale.

Sono ancora in corso gli accertamenti per ricostruire l’esatta dinamica, ma alcune certezze ci sarebbero già. la Bmw guidata da Antonio Dessanti proveniva da Stintino, dove il 40enne si recava spesso perchè lì vive e lavora la sua compagna. La Giulietta con la famiglia di turisti percorreva la provinciale in direzione opposta, quindi verso Stintino. Lo schianto è avvenuto in pieno rettilineo, in un tratto in leggera pendenza, nel quale la Bmw - anche secondo alcune testimonianze e sulla base dei primi rilievi effettuati dai carabinieri e dalla polizia stradale - sarebbe comparsa a velocità sostenuta. Pare dopo avere compiuto un sorpasso poco prima.

L’ipotesi è che Antonio Dessanti abbia perso il controllo dell’auto e abbia tentato anche una disperata frenata che però non è servita ad evitare lo scontro che è stato violentissimo e dagli effetti devastanti. L’allarme è stato immediato - perchè quel tratto di strada è molto trafficato - ed è scattata la macchina dei soccorsi. Poco più tardi, mentre erano ancora in corso i rilievi, la tragica notizia della morte di Antonio Dessanti. I mezzi incidentati sono stati messi sotto sequestro giudiziario e un primo rapporto - sulla base degli accertamenti effettuati - è stato trasmesso alla procura della Repubblica di Sassari.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes