sassari
cronaca

Caschi refrigeranti per le pazienti chemio

L’associazione Donne+Donne ha raccolto fondi per donare gli apparecchi al nuovo Day Hospital


01 agosto 2021


SASSARI. L’associazione Donne+Donne che ormai da diversi anni si batte per migliorare l’assistenza sanitaria alle pazienti colpite dal tumore al seno e non solo, ha avviato una nuova raccolta di fondi, questa volta destinati all’acquisto di caschi refrigeranti da mettere a disposizione delle pazienti che devono sottoporsi alla chemioterapia nel day hospital dell’Azienda ospedaliero universitaria.

In un gruppo chiuso della piattaforma Facebook ha messo all’asta borse e bigiotteria realizzate dalle socie in questi lunghi mesi di emergenza sanitaria. L’asta virtuale si è tenuta dal 19 al 25 luglio ed è stata un successo: a partecipare sono state un centinaio di persone che hanno potuto scegliere tra i numerosi e originali prodotti artigianali battuti. Il ricavato consentirà di acquistare almeno tre caschi refrigeranti, «presidi medici coadiuvanti per evitare o ridurre la perdita dei capelli, uno degli effetti psicologici più impattanti per le donne sottoposte al trattamento chemioterapico per la cura del carcinoma mammario» spiega l’associazione. «La nostra intenzione è quella di donare i caschi al nuovo Dh , una struttura che è stata fortemente voluta da Donne+Donne, per dotarlo di dispositivi all’avanguardia già adottati con successo dai più importanti istituti oncologici italiani«.

Ma c’è un ma: «Abbiamo dato comunicazione, formale e informale, ai dirigenti dei reparti interessanti dell’Aou, ai quali abbiamo chiesto di indicarci il dispositivo più adatto allo scopo. A tutt’oggi, non abbiamo ricevuto nessun tipo di risposta. Restiamo comunque a disposizione per proseguire nel nostro intento, e se, come temiamo, non ci sarà un riscontro positivo da parte dell’amministrazione sanitaria, saremo costrette ad individuare un’altra struttura oncologica del territorio regionale».

L’asta è solo il primo step della raccolta di fondi per acquistare ulteriori caschi refrigeranti che proseguirà con altre iniziative, purtroppo finora limitate dalla situazione sanitaria. Donne+Donne prosegue così nel suo obiettivo di sostenere le ammalate di tumore al seno. Come è avvenuto in passato quando ha acquistato parrucche da donare alle pazienti in chemioterapia o ancora, ha raccolto libri per il day hospital oncologico. Senza contare le mostre fotografiche in cui donne che hanno subito la mastectomia si sono mostrate orgogliosamente con le loro ferite.

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.